Dibattito nei repubblicani sulle prospettive di Trump dopo successo in elezioni di Midterm

© AP Photo / Ross D. FranklinDonald Trump
Donald Trump - Sputnik Italia, 1920, 10.11.2022
Seguici suTelegram
Alcuni esponenti di spicco repubblicani hanno criticato pubblicamente Donald Trump dopo le elezioni di medio termine al Congresso degli Stati Uniti, poiché ritengono che sia stata la figura dell'ex presidente del Paese a impedire al partito di conseguire risultati migliori, scrive il New York Times.
Le critiche a Trump sono arrivate dopo la sconfitta di alcuni candidati del Partito Repubblicano, che ha sostenuto personalmente, in particolare, in Pennsylvania, Michigan, New York e Wisconsin. L'ex membro del Congresso repubblicano Peter King, che per molto tempo ha sostenuto Trump, ha affermato che il tycoon "non dovrebbe più essere il volto del Partito Repubblicano".
"Il partito non dovrebbe assogettarsi al culto della personalità", ha aggiunto.
Ciononostante, osserva il giornale, alcuni rappresentanti del partito continuano a sostenere Trump.

"Sono orgogliosa di sostenere Donald Trump alla presidenza nel 2024. È tempo che i repubblicani si uniscano attorno al repubblicano più popolare d'America con una maturata esperienza di leadership conservatrice", ha affermato Elise Stefanik.

Il senatore repubblicano eletto JD Vance ha inoltre affermato che Trump "viene scritto nel necrologio politico ogni anno", ma allo stesso tempo "ogni anno ci viene ricordato che rimane la figura più popolare nel Partito Repubblicano".
Allo stesso tempo, osserva il giornale, una delle prestazioni più brillanti dei repubblicani alle elezioni è stata la rielezione di Ron DeSantis alla carica di governatore in Florida, e con il margine più ampio degli ultimi 24 anni. Gli osservatori ritengono che tali risultati sono un'indicazione che il governatore della Florida potrebbe diventare un forte contendente per la presidenza degli Stati Uniti. È DeSantis che molti rappresentanti del partito vedono come un'alternativa a Trump nelle elezioni presidenziali del 2024.
Allo stesso tempo, poco prima delle elezioni, lo stesso Trump ha affermato che DeSantis non dovrebbe candidarsi, altrimenti Trump potrebbe pubblicare "informazioni poco lusinghiere" su di lui sconosciute al grande pubblico.
Lo stesso Trump non ha ancora annunciato che parteciperà alle elezioni del 2024, ma ha più volte fatto intendere di essere disposto ad una nuova avventura elettorale.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала