Pechino esorta Londra al rispetto principio One-China: interrompere i contatti ufficiali con Taipei

© AP Photo / Andy WongL'edificio del ministero degli Esteri della Cina a Pechino
L'edificio del ministero degli Esteri della Cina a Pechino - Sputnik Italia, 1920, 07.11.2022
Seguici suTelegram
La Cina esorta il Regno Unito a rispettare il principio della Cina unica, cessare ogni forma di contatto ufficiale con Taiwan e smettere di inviare falsi segnali alle forze separatiste indipendentiste dell'isola, ha affermato il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Zhao Lijian, questo lunedì.
Il governo del Regno Unito ha dichiarato all'inizio della giornata che il ministro di Stato britannico per la politica commerciale Greg Hands si sarebbe recato a Taiwan con una visita ufficiale di due giorni lunedì.
Hands presenzierà alla 25esima edizione dei colloqui commerciali annuali Regno Unito-Taiwan a Taipei, incontrerà il capo dell'amministrazione taiwanese, Tsai Ing-wen, e firmerà un memorandum d'intesa per aumentare la collaborazione su tecnologia e innovazione.

"Abbiamo ripetutamente affermato la posizione fondamentale della Cina sulla questione di Taiwan. C'è una sola Cina al mondo e Taiwan è parte integrante del territorio cinese. La Cina si oppone fermamente a qualsiasi contatto ufficiale tra Taiwan e i Paesi che hanno relazioni diplomatiche con la Cina", Zhao Lijian ha detto in un briefing.

Il portavoce ha sottolineato che il principio di una sola Cina è la base politica per lo sviluppo delle relazioni bilaterali tra Pechino e Londra.

"Chiediamo alla parte britannica di rispettare la sovranità cinese, attenersi rigorosamente al principio "One-China", cessare ogni forma di contatto ufficiale con Taiwan e smettere di inviare falsi segnali alle forze separatiste indipendentiste", ha osservato Zhao.

La situazione intorno a Taiwan è peggiorata dopo che la presidente della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi ha visitato l'isola all'inizio di agosto.
Pechino ha condannato il viaggio di Pelosi, che ha considerato un gesto di sostegno al separatismo, e ha lanciato esercitazioni militari su larga scala nelle vicinanze dell'isola.
Nonostante ciò, diversi Paesi, tra cui la Germania, da allora hanno inviato delegazioni sull'isola, aumentando ulteriormente le tensioni nello Stretto di Taiwan.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала