- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Missile HIMARS delle truppe ucraine colpisce la chiusa della centrale idroelettrica Kakhovskaya

© Sputnik / Accedi all'archivio mediaLa centrale idrica di Kakhovka
La centrale idrica di Kakhovka - Sputnik Italia, 1920, 06.11.2022
Seguici suTelegram
Le truppe ucraine hanno sparato sei razzi contro la centrale idroelettrica di Kakhovskaya, un razzo ha colpito la chiusa della diga.
Le truppe ucraine hanno sparato alla centrale idroelettrica di Kakhovskaya dal complesso HIMARS, un razzo ha colpito la chiusa della diga, ci sono danni, ha detto ai giornalisti un rappresentante dei servizi di emergenza della regione di Kherson.

"Le forze armate ucraine non stanno abbandonando i loro tentativi di distruggere la diga della centrale idroelettrica di Kakhovskaya e creare i prerequisiti per una catastrofe umanitaria. Oggi alle 10 sono stati sparati sei missili HIMARS. Cinque missili sono stati abbattuti dalle unità di difesa aerea, uno ha colpito la chiusa della diga di Kakhovskaya, che è stata distrutta. Le informazioni sulle vittime verranno specificate", ha dichiarato il rappresentante.

Poco dopo però è stato reso noto che la chiusa non ha subito danni critici dopo il colpo.
L'esercito ucraino bombarda costantemente Kherson e Novaya Kakhovka con razzi.
Gli attacchi interessano soprattutto il ponte Antonovsky, che collega le rive del Dnepr.
Questa settimana, inoltre, le forze armate ucraine hanno cercato di bombardare il porto da cui vengono evacuati i residenti.
L'attacco è stato respinto dalle forze di difesa aerea.
Il comandante del gruppo congiunto russo delle forze nell'area dell'operazione speciale, il generale dell'esercito Sergey Surovikin, ha dichiarato a metà ottobre scorso che l' intelligence indica la possibilità di un massiccio attacco missilistico alla diga della centrale idroelettrica di Kakhovskaya, definendo la situazione nel capoluogo regionale pericolosa per i suoi residenti.
Le autorità di Kherson hanno organizzato il trasferimento della popolazione civile sulla riva sinistra del Dnepr.
Per il governatore ad interim, Vladimir Saldo, si prevede di reinsediare fino a 70.000 persone.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала