La Cina dona 40 milioni di dollari in attrezzature alla polizia delle Isole Salomone

© AFP 2022 / WILLIAM WESTHoniara, Isole Salomone
Honiara, Isole Salomone - Sputnik Italia, 1920, 04.11.2022
Seguici suTelegram
Tra le preoccupazioni degli Stati Uniti, le isole Salomone sono ancora una volta al centro di un gioco di forza tra Australia e Cina.
All'inizio di questa settimana, l'Australia ha distribuito fucili d'assalto semiautomatici e veicoli alle Isole Salomone, nel tentativo di mantenere il suo status di principale partner per la sicurezza della nazione del Pacifico meridionale.
Le Isole Salomone hanno firmato un patto di sicurezza con la Cina ad aprile, mesi dopo che Honiara aveva assistito a tre giorni di rivolte senza precedenti.
La Cina questo venerdì ha donato 20 veicoli, 30 motociclette e due camion provvisti di cannoni ad acqua alla Royal Solomon Islands Police Force (RSIPF).
L'ambasciatore cinese nella nazione insulare, Li Ming, ha affermato che l'attrezzatura migliorerà ulteriormente la "costruzione di capacità" della RSIPF e contribuirà ulteriormente alla gestione della legge e dell'ordine della nazione insulare.
"La sicurezza, la protezione e la sovranità delle Isole Salomone e del suo popolo sono le massime priorità della cooperazione di polizia tra Cina e Isole Salomone", ha affermato Li.
La Cina ha anche fornito apparecchiature di polizia come sistemi di comunicazione VHF digitali, sistemi di comunicazione Interpol I-24/7 e un laboratorio di autopsia forense completamente attrezzato.
Ricevendo i doni alla presenza di Li Ming a Honiara, il primo ministro Manasseh Sogavare ha promesso di continuare ad accettare il sostegno delle forze di polizia da tutti i partner per lo sviluppo.
"Questi beni saranno utilizzati da RSIPF per proteggere vite, proprietà di investitori, locali e stranieri", ha affermato Sogavare, ricordando le rivolte dello scorso novembre, che hanno distrutto beni per un valore di vari milioni, principalmente di infrastrutture sviluppate in Cina.
Sogavare ha incoraggiato il personale di polizia, 40 dei quali hanno ricevuto una formazione in Cina il mese scorso, a servire "le persone senza paura".
La donazione da parte cinese di 40 milioni di dollari arriva due giorni dopo che l'Australia ha consegnato 13 veicoli e 60 pistole alla polizia dell'isola nel quadro del patto di sicurezza firmato ad aprile.
Il patto di sicurezza della Cina con la nazione insulare del Pacifico meridionale ha suscitato gravi preoccupazioni tra gli Stati Uniti e i suoi alleati del Pacifico come l'Australia e la Nuova Zelanda.
Di recente, gli Stati Uniti hanno intensificato la loro presenza diplomatica e di sicurezza nel Pacifico.
Tuttavia, venerdì l'ambasciatore cinese alle Isole Salomone ha affermato che Pechino non ha alcuna intenzione di competere con altri Paesi.
"Siamo fermamente contrari a qualsiasi gioco geopolitico", ha aggiunto l'ambasciatore cinese.
Australia e Nuova Zelanda, membri dell'alleanza guidata dagli Stati Uniti, sono stati a lungo i principali partner di sicurezza delle Isole Salomone.
L'Australia ha svolto un ruolo cruciale nella stabilizzazione della nazione insulare nel 2003, dopo cinque anni di disordini civili.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала