Pechino esorta a evitare l'escalation dopo i nuovi lanci di missili nordcoreani

© AP Photo / Andy WongL'edificio del ministero degli Esteri della Cina a Pechino
L'edificio del ministero degli Esteri della Cina a Pechino - Sputnik Italia, 1920, 02.11.2022
Seguici suTelegram
La parte cinese sta seguendo da vicino lo sviluppo della situazione nella penisola coreana e auspica che le parti evitino un'escalation, ha affermato mercoledì il portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian in un briefing, commentando i nuovi lanci di missili nordcoreani.
"La Cina sta seguendo da vicino lo sviluppo della situazione nella penisola coreana. Auspichiamo che tutte le parti interessate aderiscano al corso di una soluzione politica della questione della penisola coreana, cooperino e prevengano l'escalation della situazione", ha detto il diplomatico.
Zhao Lijian ha aggiunto che il mantenimento della pace e della stabilità nella penisola coreana è nell'interesse comune dei paesi della regione.
Secondo quanto riferito dal ministero della Difesa giapponese, alle 8:50 (0:50 ora italiana) sono stati lanciati almeno due razzi dalla costa orientale della Corea del Nord. E' probabile che abbiano volato su una traiettoria irregolare. Il primo razzo è stato lanciato dalla costa orientale in direzione est, con un'altezza di 150 chilometri e un raggio di volo di 150 chilometri. Il secondo razzo è stato lanciato dalla costa orientale in direzione sud-est, con un'altezza di 100 chilometri e un raggio di volo di 200 chilometri. Entrambi i missili sono atterrati fuori dalla zona economica esclusiva del Giappone. Nessun danno è stato registrato alle navi e agli aerei giapponesi.
L'esercito sudcoreano ha riferito di tre lanci, poi ha precisato che i lanci erano almeno 10, erano diretti verso il Mar del Giappone e il Mar Giallo.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала