Mosca lavora ad una risposta al congelamento dei beni russi in Occidente

© Sputnik . Maria Devakhina / Accedi all'archivio mediaIl ministero degli Esteri russo a Mosca
Il ministero degli Esteri russo a Mosca - Sputnik Italia, 1920, 02.11.2022
Seguici suTelegram
Lo ha dichiarato il ministero degli Esteri russo.
Mosca sta lavorando a misure di ritorsione sul congelamento delle riserve valutarie russe in Occidente; anche il loro eventuale utilizzo provocherà una reazione, ha affermato la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova.
"Percepiamo questo da parte dell'Occidente come un'appropriazione di beni sovrani. Qualsiasi uso dei fondi dello stato russo senza il nostro consenso sarà caratterizzato come un furto senza giri di parole, causerà una risposta adeguata e inciderà gravemente anche sulla stabilità del sistema finanziario globale", ha detto la Zakharova in una conferenza stampa.
Secondo lei, "si stanno elaborando misure adeguate".
In precedenza il commissario europeo per la giustizia e lo stato di diritto Didier Reynders ha affermato che l'Europa potrebbe trattenere i 300 miliardi di euro congelati di Mosca in riserve valutarie come garanzia fino a quando la Russia non prenderà parte alla ricostruzione dell'Ucraina.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала