La Russia diventa il più grande fornitore di petrolio all'India

© Sputnik . Kirill YaskoUna petroliera
Una petroliera - Sputnik Italia, 1920, 02.11.2022
Seguici suTelegram
La Russia è diventata il più grande fornitore di petrolio all'India in ottobre, superando i maggiori importatori tradizionali, ovvero Arabia Saudita e Iraq, hanno affermato gli analisti della società Vortexa.
"Ad ottobre, la Russia ha consegnato all'India 946mila barili di petrolio al giorno, che è un massimo in un mese, ovvero il 22% di tutte le importazioni di greggio in India. Allo stesso tempo, l'Iraq rappresenta il 20,5% delle consegne di ottobre, e Arabia Saudita - 16%", riporta l'Economic Times i dati dell'azienda.
Secondo gli analisti, il volume totale delle importazioni di greggio dall'India è aumentato del 5% in ottobre rispetto a settembre e le importazioni dalla Russia dell'8%. Allo stesso tempo, sebbene la Cina sia il maggiore acquirente di petrolio russo consegnato via mare, importando più di un milione di barili al giorno, l'India ha importato per la prima volta più petrolio dalla Russia via mare rispetto all'Unione Europea: i volumi sono stati del 34% superiori a quelli dell'Unione Europea, scrive il giornale.
Allo stesso tempo, gli analisti della società ammettono la possibilità di una riduzione delle importazioni di petrolio dalla Russia all'India a dicembre a causa delle restrizioni alle consegne che potrebbero sorgere alla luce dell’eventuale introduzione del tetto ai prezzi per le materie prime russe proposto dall'Occidente.
"Rimane molta incertezza sul fatto che le forniture petrolifere russe possano essere mantenute a questo livello dopo il divieto dell'UE del 5 dicembre, con la disponibilità di navi cisterna ice-class per il trasporto di petrolio dai porti baltici russi che rappresentano una delle restrizioni più grandi", ha affermato Serena Huang, analista di Vortexa.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала