La Turchia conduce diplomazia telefonica con Mosca per l'accordo sul grano

© AP Photo / Michael ShtekelNave Razoni carica di grano nel porto di Odessa
Nave Razoni carica di grano nel porto di Odessa - Sputnik Italia, 1920, 30.10.2022
Seguici suTelegram
La Turchia conduce a tutti i livelli una diplomazia telefonica con Mosca per la situazione con l'accordo sul grano, ha riferito a RIA NOVOSTI una fonte ad Istanbul.
"A tutti i livelli", ha detto la fonte all'agenzia, rispondendo alla domanda se sono in corso al momento dei negoziati con Mosca da parte di Ankara.
Alla domanda se i dettagli della diplomazia telefonica di Ankara sarebbero stati resi pubblici, la fonte ha osservato che "la situazione è complicata".
"In questi momenti difficili non si devono rendere pubblici i dettagli. Il processo è in corso", ha aggiunto la fonte, che si è rifiutata di rispondere alla domanda su quando sarà resa pubblica la posizione ufficiale della Turchia sulle nuove condizioni.
La fonte non ha però escluso che l'accordo, che scade il 19 novembre, potrebbe comunque rimanere in vigore.
Bandiera Ue - Sputnik Italia, 1920, 29.10.2022
Eurocommissione: restituire i 300 miliardi alla Russia se questa aiuta l'Ucraina
La Russia, come affermato dal ministero della Difesa del Paese, interrompe la partecipazione alle esportazioni di prodotti dai porti ucraini in seguito agli attentati nelle acque di Sebastopoli. Il giorno prima Kiev ha attaccato le navi della Flotta del Mar nero e alcuni bastimenti civili che si trovavano all'interno e all'esterno della rada delle basi di Sebastopoli. Le navi e le infrastrutture attaccate erano utilizzate per il funzionamento del corridoio umanitario nell'ambito dell'accordo stesso.
Il 22 giugno sono stati firmati a Istanbul gli accordi multilaterali sulla rimozione delle limitazioni alle forniture di prodotti russi per le esportazioni e sulla partecipazione della Russia nelle esportazioni di grano ucraino. L'accordo, firmato dai rappresentanti di Russia, Turchia, Ucraina e Nazioni Unite, garantisce l'esportazione di grano, prodotti alimentari e concime attraverso il Mar Nero da tre porti, compreso quello di Odessa.
Il presidente russo Vladimir Putin ha affermato a inizio settembre che l'Occidente esporta la maggior parte del grano ucraino verso i propri stati e non verso i paesi bisognosi dell'Africa. La rappresentanza permanente presso l'ONU, a sua volta, ha riferito che parte dell'accordo sui prodotti, che riguarda l'esportazione di generi alimentari e concime russi, non funziona.
Russian President Vladimir Putin  - Sputnik Italia, 1920, 30.10.2022
Cremlino: volontà USA di considerare preoccupazioni Russia potrebbe portare a colloqui Putin-Biden
Il capo del ministero dell'Agricoltura della Federazione Russa, Dmitriy Patrushev, afferma che la Russia è pronta, nei prossimi quattro mesi, a fornire gratuitamente ai paesi più poveri fino a 500mila tonnellate di grano e anche a sostituire completamente il grano ucraino e ad effettuare forniture verso tutti i paesi interessati a prezzi competitivi. Il ministro ha ricordato che quest'anno la Russia ha già raccolto 150 milioni di tonnellate di grano ed è in grado di esportarne più di 50 milioni.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала