Il regalo di Macron a Papa Francesco potrebbe essere stato un libro rubato dai nazisti

© Sputnik . Sergey GuneevEmmanuel Macron
Emmanuel Macron - Sputnik Italia, 1920, 25.10.2022
Seguici suTelegram
Un timbro su un libro donato dal presidente francese a Papa Francesco indica che era proprietà di una biblioteca universitaria polacca a Leopoli, molto probabilmente il libro è stato rubato dai nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale, ha sostenuto l'ex diplomatico polacco Robert Pszczel.
Durante l'incontro di lunedì, Macron ha mostrato al Pontefice una rara edizione di "Per la pace perpetua" di Immanuel Kant. Sulla prima pagina di questo libro c'è un francobollo "Sala di lettura accademica a Leopoli. Sul web è girata la voce secondo cui il libro sarebbe potuto essere trafugato durante la Seconda Guerra Mondiale, quando Leopoli, all'epoca città polacca, era sotto l'occupazione tedesca.
L'ex diplomatico polacco Robert Pszczel ha sottolineato che, a giudicare dal timbro, il libro regalato dal presidente francese a Papa Francesco apparteneva alla biblioteca dell'Università polacca di Leopoli.
"Per dirla in parole povere, imbarazzante", ha twittato l'ex diplomatico.
Il capo dell'Istituto polacco per le relazioni internazionali, Slawomir Dembski, ha affermato che "la questione deve essere chiarita" perché il libro sarebbe potuto essere scambiato prima della Seconda Guerra Mondiale con un'altra opera proveniente dalle collezioni di qualche altra biblioteca.
"Tuttavia i tedeschi hanno massicciamente depredato biblioteche e archivi polacchi, quindi questa è ancora la fonte più probabile della sua origine", hanno suggerito gli esperti.
Intanto il portavoce del ministero degli Esteri polacco, Lukasz Jasina, citato dall'agenzia PAP, ha detto che la questione è oggetto di analisi, tuttavia il ministero degli Esteri non ha rilasciato al momento commenti.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала