Lavrov: La Russia porterà all'ONU la questione sulla 'bomba sporca' di Kiev

© Sputnik . Russian Foreign Ministry / Accedi all'archivio mediaRussian Foreign Minister Sergey Lavrov speaks during a general political discussion at the 76th UNGA in New York
Russian Foreign Minister Sergey Lavrov speaks during a general political discussion at the 76th UNGA in New York - Sputnik Italia, 1920, 24.10.2022
Seguici suTelegram
La Russia ha intenzione di discutere la questione della preparazione da parte di Kiev di una provocazione con l'uso di una 'bomba sporca' all'ONU, ha annunciato il ministro degli Esteri russo Sergey lavrov.
"Abbiamo informazioni concrete riguardo a quegli enti in Ucraina, a quegli istituti scientifici che hanno le tecnologie che permettono di creare quella stessa 'bomba sporca'. Abbiamo informazioni, che abbiamo verificato più volte tramite canali appositi, che non si tratta di sospetti vuoti, che qui ci suono buoni motivi di ritenere che una tale cosa può essere in corso di pianificazione", ha aggiunto Lavrov.
Secondo il ministro, i diplomatici russi hanno adottato tutte le misure necessarie per discutere su tale questione sulle piattaforme internazionali che dovrebbero partire oggi.
Come hanno riferito fonti affidabili di vari paesi, tra cui l'Ucraina, il regime di Kiev sta preparando una provocazione sul suo territorio nazionale con l'uso di una 'bomba sporca', cioè un ordigno atomico di piccole dimensioni. Tale stratagemma permetterà di incolpare il Cremlino di aver utilizzato armi di distruzione di massa durante le operazioni militari in Ucraina e far partire una campagna anti-russa esponenziale.
Il ponte sullo stretto del Bosforo Yavuz Sultan Selim - Sputnik Italia, 1920, 24.10.2022
Turchia rafforza i controlli nel Bosforo a causa di mine nel Mar Nero
Da varie fonti si è scoperto che Kiev ha iniziato a realizzare tale piano sotto l'egida di curatori occidentali. Alla dirigenza dell'Impianto Minerario e di Lavorazione Orientale, con sede nella città di Zheltye Vody, nella regione di Dnepropetrovsk, e anche all'Istituto di Ricerca Atomica di Kiev è stato chiesto di preparare la bomba in questione. I lavori sono in fase di conclusione.
Il ministro della Difesa russa Sergey Shoygu ha discusso ieri con i suoi omologhi di USA, Francia, Regno Unito e Turchia sulla minaccia del possibile utilizzo della 'bomba sporca' da parte di Kiev.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала