- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Le forze russe hanno respinto un tentativo di sfondamento ucraino sulla linea Nikolaev-Krivoy Rog

© AP Photo / NewsTeam, File)Forze speciali russe antiterrorismo in Daghestan
Forze speciali russe antiterrorismo in Daghestan - Sputnik Italia, 1920, 20.10.2022
Seguici suTelegram
Le truppe russe hanno respinto un tentativo di sfondamento da parte delle forze armate ucraine nella direzione Nikolaev-Krivoy Rog, ha riferito il Ministero della Difesa russo, in un rapporto sull'andamento dell’operazione militare speciale datato 20 ottobre.
Il nemico ha coinvolto fino a tre battaglioni, incluso un battaglione di carri armati, e si è spostato in direzione di Novaya Kamenka e Chervonny Yar.
"Nell'area dell'insediamento di Sukhanovo, nella regione di Kherson, il nemico è riuscito a penetrare nella difesa delle unità russe. Grazie alla scesa in campo di una riserva di carri armati del comando russo, nonché azioni di imboscata, il nemico ha subito una sconfitta significativa, a seguito della quale le unità ucraine sono fuggite alla rinfusa. La situazione lungo la prima linea di difesa è completamente ripristinata", si legge nel documento.
Più di 200 militari ucraini, 14 carri armati, 16 veicoli corazzati da combattimento e 7 veicoli sono stati distrutti su questa linea in un giorno. Le unità russe sono riuscite a catturare due carri armati, un veicolo da combattimento di fanteria, un'installazione di sminamento UR-77, e 18 soldati arresi.
Nella direzione Krasno-Limansky, le truppe russe con un fuoco di sbarramento hanno contrastato i tentativi delle forze armate ucraine di forzare il fiume Zherebets nelle Repubbliche popolari di Luhansk e Donetsk.
Più di 40 militari ucraini, due veicoli corazzati da combattimento, tre camioncini sono stati distrutti. Dal 24 febbraio, la Russia sta conducendo un'operazione militare speciale per smilitarizzare e denazificare l'Ucraina.
Vladimir Putin ha definito il suo obiettivo "la protezione delle persone che sono state oggetto di bullismo e genocidio dal regime di Kiev da otto anni".
Il compito delle forze armate è liberare il Donbass e garantire la sicurezza della Russia. Al Cremlino il 30 settembre si è tenuta la cerimonia di ammissione delle Repubbliche popolari di Donetsk e Luhansk, delle regioni di Zaporozhye e Kherson, alla Russia sulla base dei referendum tenutisi in queste regioni.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала