- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

"La Nato è di fatto coinvolta nel conflitto ucraino"

© Sputnik . Stringer / Accedi all'archivio mediaEsercitazioni Nato-Ucraina 'Three swords-2021'
Esercitazioni Nato-Ucraina 'Three swords-2021' - Sputnik Italia, 1920, 16.10.2022
Seguici suTelegram
Lo ha dichiarato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov, rilevando al tempo stesso che anche se l'operazione militare in Ucraina è più difficile per il coinvolgimento della Nato gli obiettivi prefissati dalla Russia saranno raggiunti.
La Nato è di fatto entrata nel conflitto ucraino, ma non pregiudica gli obiettivi della Federazione Russa: il suo potenziale le consente di continuare l'operazione speciale, che sarà portata a termine, ha affermato il portavoce del presidente russo Dmitry Peskov.
"La Nato di fatto è già entrata nel conflitto ucraino. Ma questo non influisce in alcun modo su tutti i nostri obiettivi e piani, cioè l'operazione continua e sarà portata a termine", ha detto Dmitry Peskov in un'intervista andata in onda sul canale televisivo Rossiya 1.
Alla domanda su quanto sia più difficile per la Russia realizzare l'operazione, il portavoce del Cremlino ha detto che è stato "significativamente più difficile".
"Questo probabilmente richiede la nostra mobilitazione interna economica e di altro tipo. Il regime di Kiev è una cosa, e il potenziale della Nato è un'altra. Questo è un carico aggiuntivo. Ma il nostro potenziale ci consente di continuare l'operazione in queste condizioni", ha aggiunto Peskov.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала