- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Mosca: il coinvolgimento degli Stati Uniti nel conflitto ucraino è irto di conseguenze catastrofiche

© Sputnik . Stringer / Accedi all'archivio mediaIstruttori militari USA in Ucraina
Istruttori militari USA in Ucraina - Sputnik Italia, 1920, 14.10.2022
Seguici suTelegram
Più gli Stati Uniti sono coinvolti nel conflitto in Ucraina, maggiore è il rischio di provocare uno scontro tra le maggiori potenze nucleari, carico di conseguenze catastrofiche, ha detto a Sputnik il viceministro degli Esteri russo Sergey Ryabkov.
"La logica della situazione attuale è semplice: più gli Usa sono coinvolti nell'appoggio sul campo di battaglia del regime di Kiev, più diventano parte dello scontro militare con la Russia, rischiando così di provocare uno scontro armato diretto tra le più grandi superpotenze, carichi di conseguenze catastrofiche", ha detto Ryabkov.
Il viceministro ha tracciato parallelismi tra la crisi dei missili di Cuba e l'attuale escalation delle tensioni tra Mosca e Washington, aggiungendo che in entrambi i casi "dobbiamo parlare del desiderio di Washington, deleterio per la sicurezza internazionale e la stabilità strategica, di ottenere una decisiva superiorità militare e strategica".
Ryabkov ha affermato che gli Stati Uniti stanno alzando la posta in gioco nel conflitto in Ucraina, contando nella capacità di controllare "a distanza" l'escalation senza danneggiarsi.
Il ministro ha aggiunto che gli Usa continueranno a "fare la guerra" contro la Russia per mano degli ucraini, "che svolgono il ruolo di ostaggi e vittime".
Il viceministro ha espresso la speranza che "i politici statunitensi si rendano finalmente conto della loro responsabilità per il destino del mondo", come è stato dimostrato dai leader sovietici e statunitensi nel 1962 mentre elaboravano una soluzione politica e diplomatica alla crisi dei missili di Cuba. La crisi dei missili cubani, nota anche come ‘crisi dei Caraibi’, ebbe luogo nell'ottobre 1962, quando gli Stati Uniti scoprirono che l'Unione Sovietica aveva schierato missili balistici a Cuba. La mossa era stata innescata da un dispiegamento statunitense simile in Turchia. La crisi è ampiamente considerata come uno degli stalli più drammatici della Guerra Fredda.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала