Danimarca e Norvegia: inflazione record a due cifre

© AP Photo / Heribert Proepper/AP/dapdAlla frontiera tedesco-danese
Alla frontiera tedesco-danese - Sputnik Italia, 1920, 11.10.2022
Seguici suTelegram
Il tasso di inflazione della Danimarca è balzato a due cifre per la prima volta in quarant’anni, raggiungendo il 10% a settembre, trainata dai rincari per l’elettricità e il gas, secondo Statistics Denmark.
Secondo l'agenzia di calcolo dei numeri, i prezzi dell'elettricità e del gas sono stati ancora una volta i fattori principali alla base dell'inflazione alle stelle. L'economista senior della Camera di Commercio danese Tore Stramer ha attribuito il fenomeno al conflitto in Ucraina, con le restrizioni reciproche imposte tra UE e la Russia, nonché a una "tempesta perfetta" dovuta alla concomitante elevata domanda a seguito della fine della crisi del COVID-19.
Situazione simile è stata rilevata in Norvegia, che ha visto il più grande aumento dei prezzi dei generi alimentari dall'inizio degli anni '80 al 12,1%.
Il tasso di inflazione complessivo rimane tuttavia contenuto al 6,9% a settembre, secondo Statistics Norway, questo perché il paese scandinavo è un grande estrattore di risorse energetiche che, con l’isolamento delle forniture russe, dovrebbe al contrario trarre giovamento potendo sbaragliare i concorrenti sanzionati e debilitati da quanto accaduto al Nord Stream. Nel frattempo, nelle regioni meno abbienti dell'Europa, come i Paesi baltici e la Moldova, l'inflazione ha superato ben oltre il 20%.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала