Lavrov: la stragrande maggioranza dei Paesi si rende conto della rettitudine della Russia

© Ufficio Stampa Ministro degli Esteri russo / Accedi all'archivio mediaSergey Lavrov, ministro degli Esteri della Federazione Russa
Sergey Lavrov, ministro degli Esteri della Federazione Russa - Sputnik Italia, 1920, 04.10.2022
Seguici suTelegram
La stragrande maggioranza dei Paesi si rende conto della rettitudine della Russia, dell'escalation del confronto con Mosca e del fatto che il mancato riconoscimento dei risultati dei referendum nelle regioni della DPR, della LPR, di Kherson e di Zaporozhye sia antistorico, ha dichiarato Lavrov questo martedì.
"La stragrande maggioranza dei Paesi, ve lo garantisco, realizza la nostra rettitudine. Non tutti hanno il coraggio e semplicemente la forza di parlarne oggettivamente con franchezza (...) Sono convinto che la verità prevarrà", ha dichiarato quest'oggi ai giornalisti il ministro degli Esteri della Federazione Russa Sergey Lavrov.
Il ministro ha sottolineato come, riguardo ai referendum nella DPR, nella LPR, nelle regioni di Kherson e Zaporozhye, si sia attuato uno scenario che fa affidamento sul libero arbitrio delle persone.

"Qualsiasi altro approccio, escalation artificiale del confronto, mobilitazione artificiale delle forze anti-russe, minacce e ricatti - tutto questo è antistorico", ha concluso il ministro.

Il ministro ha rilasciato la dichiarazione subito dopo che il Senato russo ha ratificato i trattati sull'ammissione delle quattro nuove regioni nel Paese.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала