Di Maio ora cerca lavoro, potrebbe aprire una società di consulenza

© SputnikLuigi di Maio e Sergey Lavrov
Luigi di Maio e Sergey Lavrov - Sputnik Italia, 1920, 04.10.2022
Seguici suTelegram
"L’hanno cercato alla Farnesina: non c’è. L’hanno cercato a Montecitorio: non c’è. L’hanno cercato a Pomigliano: non c’è. L’hanno cercato sui social network: non c’è. L’hanno cercato nella sede del suo partito: non c’è (né lui, né il partito)": ci siamo persi il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, ironizza La Verità.
Secondo Il Giornale, dopo che il progetto Impegno Civico è naufragato clamorosamente l’ex grillino vuole sfruttare i contatti creati alla Farnesina e la buonuscita dalla Camera per avviare una società di consulenza.
“La base di partenza per la nuova vita di Di Maio è l'assegno di fine mandato: 100mila euro per 9 anni in Parlamento. Niente male. Un bel gruzzoletto. L'idea sarebbe quella di avviare una start up di consulenza per le relazioni internazionali. In parole semplici: Di Maio si prepara a fare il lobbista per gli Stati stranieri. Nei tre anni alla guida della Farnesina l'ex capo dei Cinquestelle ha stretto rapporti con ambasciate e governi stranieri. In questi anni il compito è stato quello di difendere e tutelare gli interessi dell'Italia. Di Maio vuole continuare questa attività. Ma d'ora in avanti per conto dei governi stranieri che intendono ampliare i propri interessi in Italia”, - scrive il quotidiano milanese.
Secondo il Giornale, c’è anche un'altra opzione nel futuro di Di Maio ed è Leonardo-Finmeccanica. Qui il ministro ha coltivato parecchie amicizie, che potrebbero ritornargli ora utili. Il trasloco dalla Farnesina a Leonardo sarebbe una forzatura. Anche se un altro ex ministro, Marco Minniti, si è accasato alla fondazione Med-Or.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала