Delegazione tedesca si recherà in visita a Taiwan il 2-6 ottobre

© AP Photo / Chiang Ying-yingIl presidente di Taiwan Tsai Ing-wen (foto d'archivio)
Il presidente di Taiwan Tsai Ing-wen (foto d'archivio) - Sputnik Italia, 1920, 29.09.2022
Seguici suTelegram
Una delegazione di sette legislatori tedeschi, rappresentanti di diversi partiti politici, visiterà Taipei dal 2 al 6 ottobre. Lo ha annunciato giovedì il ministero degli Esteri dell'isola.
La delegazione sarà guidata da Klaus-Peter Willsch, presidente del gruppo parlamentare incaricato delle relazioni con Taiwan. Lui e i suoi colleghi incontreranno il capo dell’amministrazione dell’isola Tsai Ing-wen, il suo vice William Lai, il ministro degli Esteri Joseph Wu, il presidente dello Yuan legislativo (Parlamento) You Si-kun e visiteranno un parco scientifico per discutere della cooperazione nel settore dell'alta tecnologia.
La situazione intorno a Taiwan è peggiorata ad agosto dopo che Nancy Pelosi, presidente della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti, ha visitato Taipei.
In risposta, Pechino ha lanciato esercitazioni militari su larga scala al largo delle coste dell'isola che ritiene sua provincia, ha imposto sanzioni a due fondazioni taiwanesi, la stessa Pelosi e i suoi parenti, e ha adottato altre misure dissuasive. Il ministero cinese degli Affari esteri ha attribuito la responsabilità di tutte le conseguenze negative su Washington e Taipei.
Bandiere della Germania e UE - Sputnik Italia, 1920, 29.09.2022
Berlino vuole sanzioni a livello Ue contro Teheran
Ufficialmente i rapporti tra il governo centrale della Cina e Taiwan si ruppero nel 1949 dopo che le forze sconfitte del partito politico Kuomintang capitanate da Chiang Kai-shek si trasferirono sull'isola nel 1949. I contatti commerciali e informali tra le parti ripresero alla fine degli anni '80, dall'inizio degli anni '90 Pechino e Taipei iniziarono a contattare attraverso organizzazioni non governative: l'Associazione per le relazioni nello Stretto di Taiwan (di Pechino) e la Fondazione per gli scambi nello Stretto di Taiwan (di Taipei).
Al tempo stesso, Pechino insiste sulla politica di "una sola Cina", la quale implica che Taiwan è parte integrante del territorio cinese e che le autorità della Cina sono l'unico governo cinese legittimo. La Cina non riconosce la sovranità di Taiwan e si oppone ai contatti di altri paesi con l'isola. In particolare, le autorità cinesi hanno più volte chiesto a Washington di interrompere qualsiasi sostegno ufficiale e militare a Taipei.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала