Putin: il grano dall'Ucraina non raggiunge i Paesi più poveri, nonostante gli appelli della Russia

© Sputnik / Accedi all'archivio mediaGrano, Ucraina
Grano, Ucraina - Sputnik Italia, 1920, 27.09.2022
Seguici suTelegram
La scorsa settimana, il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov e il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres hanno sottolineato la necessità di una piena attuazione dell'accordo sul grano del Mar Nero.
Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato che le forniture di grano dall'Ucraina non raggiungono i Paesi più poveri, nonostante Mosca abbia sollevato la questione mesi fa.
"Abbiamo più volte segnalato il problema, ma tutto è vano”, ha detto martedì, aggiungendo che tutti fanno 'orecchie da mercante' sulla questione.
Il presidente russo ha aggiunto che al 23 settembre, su 203 navi che hanno lasciato i porti dell'Ucraina, solo 4 sono andate ai Paesi più poveri nell'ambito del programma delle Nazioni Unite. Delle 46 navi inviate dal lunedì al venerdì della scorsa settimana, 14 hanno indicato la Turchia come Paese di destinazione o Paese intermediario, e delle restanti 32 navi, 25 sono state inviate nell'Unione Europea.
Putin martedì ha affermato che la situazione delle forniture alimentari inviate ai Paesi più poveri non sta cambiando e che "è una truffa totale da parte dell'Occidente". Il presidente russo ha criticato i Paesi sviluppati per aver continuato ad acquistare cibo.

“Il costo degli alimenti sul mercato mondiale è tornato ai livelli di inizio anno, ed è attualmente del 40 % in più rispetto al 2020. Si tratta di una diretta conseguenza - senza alcuna esagerazione - della politica predatoria perseguita dal mondo Paesi più ricchi, che continuano ad acquistare attivamente cibo utilizzando, tra l'altro, la stampa di denaro, che effettuano costantemente”, ha detto Putin.

Secondo lui, le importazioni di cibo degli Stati Uniti hanno raggiunto $ 218,6 miliardi nel 2022 rispetto ai $ 185,1 miliardi dell'anno scorso.

“È importante sottolineare che il volume delle importazioni (alimentari) statunitensi supera le esportazioni di $ 22,3 miliardi. Negli anni precedenti, le esportazioni hanno superato le importazioni, vale a dire, gli Stati Uniti attualmente importano più cibo dai mercati mondiali di quanto ne vendano", ha aggiunto Putin.

Le osservazioni arrivano dopo che il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov e il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres "hanno discusso in modo sostanziale l'attuazione degli accordi di Istanbul sull'esportazione di prodotti alimentari ucraini dai porti del Mar Nero e l'esportazione senza ostacoli di prodotti agricoli e fertilizzanti russi", secondo una dichiarazione del ministero degli Esteri russo della scorsa settimana.

“Le parti hanno confermato la necessità di garantire (…) la piena attuazione degli accordi", sottolinea il comunicato.

Il 22 luglio, Russia, Ucraina e Turchia hanno firmato un'iniziativa mediata dalle Nazioni Unite per fornire un corridoio marittimo umanitario per le navi con esportazioni di cibo e fertilizzanti dai porti del Mar Nero. Il Centro di coordinamento congiunto (JCC) con sede a Istanbul è stato istituito per monitorare l'attuazione dell'iniziativa, inclusa la garanzia che le navi mercantili non trasportino merci o personale non autorizzato.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала