Kirghizistan e Tagikistan rimuovono gli avamposti di confine nei luoghi in cui sono sorti conflitti

© Sputnik . Amir IsaevGuardia di frontiera del Tagikistan
Guardia di frontiera del Tagikistan - Sputnik Italia, 1920, 25.09.2022
Seguici suTelegram
Il Kirghizistan e il Tagikistan hanno concordato di rimuovere 4 avamposti di confine dai luoghi in cui sono sorte le recenti contese tra i due Paesi.
"Il Kirghizistan e il Tagikistan hanno concordato di rimuovere 4 avamposti di confine da ciascun lato nei luoghi in cui sono sorti conflitti", ha affermato questa domenica Kamchybek Tashiev, presidente del Comitato statale del Kirghizistan per la sicurezza nazionale (GKNB).
"Il nostro compito era rimuovere esattamente quei posti in cui i conflitti divampano costantemente", ha affermato il capo del Comitato di Stato.
Stando a quanto riferisce lo stesso, quattro posti di frontiera su ciascun lato saranno messi fuori servizio. Tutti i militari e i civili saranno rimossi da lì.

Come ha aggiunto Tashiev, durante i colloqui le parti hanno convenuto di accelerare i lavori sulla delimitazione e demarcazione del confine kirghiso-tagiko.

Domenica scorsa, Kirghizistan e Tagikistan hanno firmato un protocollo per porre fine agli scontri.

La mattina del 16 settembre sono iniziati scontri su larga scala al confine tra Kirghizistan e Tagikistan. Le parti si sono accusate a vicenda di bombardamenti. Aspri combattimenti tra i militari dei due Paesi sono durati tutto il giorno lungo quasi tutto il perimetro del confine.
Un cessate il fuoco è stato raggiunto solo al calar della notte. La mattina del 17 settembre sono poi ripresi scontri intermittenti. Le parti si sono accusate a vicenda di aver violato l'accordo di cessate il fuoco.
La parte kirghisa ha riportato 62 morti e 198 feriti tra i suoi cittadini, Il Tagikistan ha riferito di 41 morti e 30 feriti.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала