Cina: gli Stati Uniti inviano "segnali molto sbagliati e pericolosi" su Taiwan

© AP PhotoAerei da combattimento di Taiwan e Cina
Aerei da combattimento di Taiwan e Cina - Sputnik Italia, 1920, 25.09.2022
Seguici suTelegram
Le tensioni tra Stati Uniti e Cina sono aumentate quest'anno, dopo un viaggio della presidente della Camera Nancy Pelosi a Taipei ad agosto.
La Cina ha affermato che gli Stati Uniti stanno inviando "segnali molto sbagliati e pericolosi" su Taiwan dopo una conversazione tra il Segretario di Stato americano Antony Blinken e il ministro degli Esteri cinese Wang Yi durante l'Assemblea generale delle Nazioni Unite di questo venerdì.

"Da parte nostra, il segretario ha chiarito che, in conformità con la nostra politica di lunga data della Cina unica, che ancora una volta non è cambiata, il mantenimento della pace e della stabilità attraverso lo Stretto è assolutamente, di vitale importanza", ha detto ai giornalisti un alto funzionario degli Stati Uniti.

In una dichiarazione dopo l'incontro, il ministero degli Esteri cinese ha dichiarato che gli Stati Uniti stanno inviando "segnali molto sbagliati e molto pericolosi" su Taiwan, affermando che le recenti azioni e dichiarazioni relative a Taiwan fatte dagli Stati Uniti "incoraggeranno coloro che sostengono un Taiwan indipendente", rendendo meno probabile una risoluzione pacifica.
"La questione di Taiwan è una questione interna alla Cina e gli Stati Uniti non hanno il diritto di interferire in quale metodo verrà utilizzato per risolverla", ha affermato Wang.
La tensione è aumentata sull'isola dopo che la presidente della Camera Nancy Pelosi ha visitato l'isola in estate. La Cina ha risposto tenendo esercitazioni militari nell'area che hanno portato il presidente Biden ad affermare che gli Stati Uniti avrebbero difeso l'isola se necessario.
Mentre la Casa Bianca insiste sul fatto che la sua politica "di una sola Cina" non è cambiata, i commenti di Washington sono per Pechino "una divergenza dalla 'ambiguità strategica' applicata in precedenza, in riferimento alle dichiarazioni di parte statunitense sull'invio di truppe in appoggio all'isola di Taiwan in caso di invasione.
La Cina riferisce che le osservazioni di Biden "inviano messaggi contrastanti a coloro che sostengono un Taiwan indipendente".
La prossima settimana, il vicepresidente Kamala Harris visiterà i leader di Giappone e Corea del Sud, due alleati degli Stati Uniti nella regione, per discutere della situazione della sicurezza che circonda Taiwan.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала