- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Al via in Donbass, Kherson e Zaporozhye i referendum sull’adesione alla Russia

© Sputnik . РИА Новости / Accedi all'archivio mediaAl via in Donbass, Kherson e Zaporozhye i referendum sull’adesione alla Russia
Al via in Donbass, Kherson e Zaporozhye i referendum sull’adesione alla Russia - Sputnik Italia, 1920, 23.09.2022
Seguici suTelegram
Nelle Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk, così come nelle regioni di Kherson e Zaporozhye, iniziano oggi i referendum sull'adesione alla Russia.
Nelle Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk, così come nelle regioni di Kherson e Zaporozhye, iniziano oggi i referendum sull'adesione alla Russia. Le autorità hanno cercato di creare le condizioni per l'espressione più sicura della volontà.
La prima a dichiarare il proprio desiderio di unirsi alla Russia il prima possibile è stata la Repubblica Ppopolare di Lugansk. Il 19 settembre, la Camera pubblica si è rivolta al capo della repubblica, Leonid Pasechnik, e al Consiglio popolare con una proposta di referendum. Le forze alleate hanno già completamente liberato la LPR dalle forze armate ucraine, quindi il voto può aver luogo in tutti gli insediamenti senza eccezioni.
La Camera Civica della Repubblica Popolare di Donetsk ha fatto seguito un una medesima iniziativa. Parte della repubblica, comprese le città di Slavyansk e Kramatorsk, sono ancora sotto il controllo di Kiev. Come ha affermato il presidente russo Vladimir Putin, la completa liberazione della DPR è l'obiettivo prioritario dell'operazione speciale.
Lo stesso giorno si sono aggiunte le richieste di referendum nelle regioni di Kherson e Zaporozhye.
La DPR prevede di aprire 450 seggi elettorali e di equipaggiarne altri 200 in Russia in modo che anche i rifugiati possano votare. Nella LPR, ci sono 461 siti per votare, 201 - in Russia. Nella regione di Zaporozhye - 394. Altri 85 - in Russia, LPR, DPR e regione di Kherson. A Cherson - 198.
Si prevede che più di 1,5 milioni di persone voteranno nella DPR, più di 500mila nella regione di Zaporozhye e 750mila nella regione di Kherson.
Il rispetto delle norme democratiche sarà monitorato da osservatori, anche stranieri. Tra loro ci sono rappresentanti di tutte le fazioni della Duma di Stato. I giornalisti accreditati potranno coprire l’evento del voto.
Vladimir Zharikhin, vice capo dell'Istituto dei Paesi della CSI, ritiene che il referendum sia necessario per rafforzare la sicurezza dei residenti locali, nonché le prospettive per il futuro.
"Finora non avevano alcuna stabilità. Alcuni credevano che gli accordi di Minsk potessero essere attuati, altri credevano che DPR e LPR sarebbero rimasti stati indipendenti, altri credevano nell'unificazione con la Russia. A Kherson e Zaporozhye la situazione è la stessa. Certo, ora hanno un'Ucraina ostile al loro fianco, ma Mosca è in grado di fornire sicurezza. A questo proposito, i risultati del referendum amplieranno notevolmente le capacità della Russia", ha affermato l'esperto. I risultati dei referendum saranno resi noti entro cinque giorni dalla votazione.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала