Premier ungherese Orban sostiene che l'UE potrebbe riprendersi senza sanzioni alla Russia

© Sputnik . Sergei Guneev / Accedi all'archivio media Hungarian Prime Minister Viktor Orban during press conference in the Parliament building in Budapest
 Hungarian Prime Minister Viktor Orban during press conference in the Parliament building in Budapest - Sputnik Italia, 1920, 22.09.2022
Seguici suTelegram
Revocando le sanzioni alla Russia, i prezzi e l'inflazione diminuirebbero immediatamente in Europa e la sua economia avrebbe la possibilità di riprendersi ed evitare una recessione, ha affermato il primo ministro ungherese Viktor Orban.
"Se le sanzioni venissero revocate, i prezzi cadrebbero immediatamente della metà, e anche l'inflazione cadrebbe. Senza sanzioni, l'economia europea si riprenderebbe e potrebbe evitare un'imminente recessione", ha affermato il Primo ministro ungherese in una riunione della coalizione di governo del Partito Fidesz e del Partito popolare democratico cristiano.
"Quando queste sanzioni sono state introdotte a Bruxelles all'inizio dell'estate, i burocrati europei non avevano promesso questo. Avevano promesso che le sanzioni avrebbero colpito la Russia, non gli europei. Da allora, è diventato chiaro che le sanzioni imposte causano più danni in Europa che in Russia", ha detto Orban esortando i membri della coalizione di governo a “fare tutto il possibile affinché l'Europa revochi queste sanzioni entro la fine dell'anno".
Il primo ministro ungherese critica costantemente l'Ue per la sua politica antirussa e per aver perso l'occasione di mediare nel conflitto in Ucraina, non insistendo sul garantire l'attuazione degli accordi di Minsk.
Il Cremlino ha definito le sanzioni una guerra economica nel contesto di una strategia di contenimento a lungo termine contro la Russia che tuttavia si è ritorta contro i fautori delle stesse.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала