- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Lavrov ha parlato col suo omologo francese della situazione attorno alla centrale di Zaporozhye

© Ufficio Stampa Ministro degli Esteri russo / Accedi all'archivio mediaSergey Lavrov, ministro degli Esteri della Federazione Russa
Sergey Lavrov, ministro degli Esteri della Federazione Russa - Sputnik Italia, 1920, 19.09.2022
Seguici suTelegram
I ministri degli Esteri di Russia e Francia Sergey Lavrov e Catherine Colonna hanno discusso della sicurezza della centrale nucleare di Zaporozhye durante una conversazione telefonica, riferisce il ministero degli Esteri russo.
"Dopo il contatto telefonico tra i presidenti russo e francese dell'11 settembre di quest'anno, i capi del ministero degli Esteri hanno discusso in dettaglio la situazione in Ucraina, concentrandosi sulla sicurezza della centrale nucleare di Zaporozhye", si legge sul sito web del ministero in un dichiarazione.

"Il ministro ha osservato che il regime di Kiev continua a utilizzare le armi fornite dai paesi occidentali per bombardare strutture civili e infrastrutturali, compreso la centrale di Zaporozhye, esponendo così l'Europa al pericolo di una catastrofe nucleare. La parte russa ha nuovamente sottolineato la necessità di un intervento immediato e la completa cessazione dei bombardamenti dell'impianto e un'indagine obiettiva sui colpi deliberati contro la struttura", ha affermato il ministero russo in una nota.

Viene inoltre riferito che nell'ambito del colloquio "si è svolto uno scambio di opinioni su vari aspetti di problemi bilaterali e internazionali di reciproco interesse".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала