Il giornalista Mattia Sorbi è stato curato e rientra in Italia: Croce Rossa Russa

© Sputnik / Accedi all'archivio mediaCroce rossa in Ucraina
Croce rossa in Ucraina - Sputnik Italia, 1920, 17.09.2022
Seguici suTelegram
Il giornalista italiano, Mattia Sorbi, ferito da una mina ucraina nella regione di Kherson, è stato curato in Russia e sta tornando a casa, ha riferito sabato la Croce Rossa Russa (RRC).
Il ministero della Difesa russo ha dichiarato l'8 settembre che gli ufficiali hanno salvato un giornalista italiano che stava seguendo i combattimenti dalla parte delle truppe ucraine. Sorbi è stato ricoverato in terapia intensiva con ferite multiple da schegge e ha ricevuto le cure mediche necessarie.
"Il giornalista italiano, ferito da una mina nella regione di Kherson, è stato curato ed è già sulla via del ritorno in Italia. La Croce Rossa Russa, la più antica organizzazione umanitaria del Paese, ha organizzato il trattamento del giornalista straniero in La Russia ha fornito assistenza e trasporto", ha affermato la RRC. Il presidente della Croce Rossa russa, Pavel Savchuk, ha osservato che la Croce Rossa italiana ha fatto appello alla parte russa per aiutare Sorbi.
"Il presidente della Croce Rossa Italiana, Francesco Rocca, ci ha chiesto di aiutare a riportare il giornalista in Italia. E abbiamo risposto prontamente alla richiesta... Ci siamo messi in contatto con Mattia, abbiamo verificato che era ben curato e che "Le sue condizioni erano stabili. L'ospedale di Kherson, dove si trovava il giornalista, ha assicurato il suo trasporto in Crimea, dove la Croce Rossa russa lo ha accolto e ha provveduto alla logistica successiva", ha spiegato Savchuk.
Il Corriere della Sera ha pubblicato una foto di Sorbi sulle barelle trasportate a bordo di un aereo. Il quotidiano rileva che l'aereo, fornito dal centro di crisi della Farnesina, partirà per Istanbul per poi volare a Milano.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала