Autorità serbe vietano la marcia Europride

© Sputnik . Oleg Ivanov / Accedi all'archivio mediaPolizia a Belgrado (foto d'archivio)
Polizia a Belgrado (foto d'archivio) - Sputnik Italia, 1920, 13.09.2022
Seguici suTelegram
Il ministero dell'Interno della Serbia ha vietato la manifestazione nell'ambito di "Europride 2022" a Belgrado lungo il percorso finora pianificato.
La marcia prevista per sabato 17 settembre lungo il percorso pianificato è stata vietata, ha confermato ai media di Belgrado il coordinatore di "Europride".
"Oggi, 13 settembre, la polizia serba ha vietato lo svolgimento della marcia Europride, consegnando agli organizzatori una decisione ufficiale", ha annunciato il coordinatore, aggiungendo che il Belgrado Pride utilizzerà tutti i meccanismi legali disponibili per confutare questa decisione.
Inoltre, secondo quanto riportato da Sputnik Srbija, è stata vietata anche la liturgia nazionale. Anche essa si sarebbe svolta il 17 settembre.
Il presidente Aleksandar Vucic aveva annunciato in precedenza che lo stato avrebbe vietato lo svolgimento della marcia per motivi di sicurezza, ma che la decisione finale sarebbe stata presa dal ministero degli Interni 96 ore prima dell'inizio della marcia.
Tale decisione è stata accolta con favore anche dalla Chiesa ortodossa serba, che ha aggiunto che organizzare una "sfilata" al servizio della promozione dell'ideologia LGBT non sarebbe vantaggioso per nessuno, ma causerebbe ulteriori tensioni e nuove divisioni.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала