Gli Stati Uniti estendono al 2023 lo stato di emergenza imposto dopo gli attacchi dell'11 settembre

© AP Photo / David KarpAttentato di Al Qaeda l'11 settembre 2001 al World Trade Center, New York - USA
Attentato di Al Qaeda l'11 settembre 2001 al World Trade Center, New York - USA - Sputnik Italia, 1920, 10.09.2022
Seguici suTelegram
Il presidente americano Joe Biden proroga di un altro anno lo stato di emergenza negli Stati Uniti e l'allerta per la minaccia terroristica.
Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha prorogato per un altro anno lo stato di emergenza imposto nel Paese dopo gli attacchi terroristici dell'11 settembre 2001, ha affermato la Casa Bianca.
L'annuncio è stato rilasciato dal servizio stampa della Casa Bianca:

"Prolungo per un altro anno lo stato di emergenza nel Paese, dichiarato il 14 settembre 2001, in connessione con la minaccia terroristica".

Secondo il comunicato, lo stato di emergenza sarebbe stato prorogato per il fatto che "la minaccia terroristica persiste".
L'11 settembre 2001, 2 aerei passeggeri dirottati dai terroristi si sono schiantati contro le torri gemelle del 'World Trade Center' di New York, distruggendole completamente. Un altro aereo, controllato da terroristi, si è schiantato contro l'ala ovest dell'edificio del Dipartimento della Difesa a Washington.
Il quarto aereo, anch'esso dirottato dai terroristi, si è schiantato nei pressi della città di Pittsburgh, in Pennsylvania.
Secondo i dati ufficiali, 2.749 persone sono morte a New York, 189 a Washington e 44 in Pennsylvania.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала