Portogallo, documenti segreti della NATO finiscono nel dark web dopo attacco hacker

© Depositphotos / REDPIXELUn hacker al lavoro
Un hacker al lavoro - Sputnik Italia, 1920, 09.09.2022
Seguici suTelegram
Secondo quanto riferito, gli agenti americani di cyber intelligence sono stati i primi a notare la vendita di documenti rubati sul dark web, allertando l'ambasciata statunitense a Lisbona, in Portogallo, che, a sua volta, ha avvertito il governo portoghese della violazione dei dati.
Secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa locale Diario de Noticias, documenti segreti della NATO sono trapelati nel dark web dopo un massiccio attacco informatico all'Agenzia di stato maggiore delle forze armate portoghesi (EMGFA).
La vendita di "centinaia" di documenti inviati ai funzionari portoghesi dalla NATO sul dark web è stata notata dagli agenti di cyber intelligence statunitensi, che hanno allertato l'ambasciata americana a Lisbona, secondo fonti citate dalla pubblicazione.
Successivamente, il governo portoghese è stato informato della "significativa" violazione dei dati, con un avviso sulla scoperta inviato direttamente al primo ministro Antonio Costa, ad agosto.

"Si è trattato di un attacco informatico prolungato nel tempo e non rilevabile, attraverso bot programmati per rilevare questo tipo di documenti, che sono stati successivamente rimossi in più fasi", ha affermato una delle fonti del Diario de Noticias.

Un team di esperti dell'Ufficio per la sicurezza nazionale (GNS) e del centro nazionale per la sicurezza informatica del Portogallo è stato presumibilmente inviato all'EMGFA per effettuare lo screening della rete dell'organismo. Un audit completo dei suoi sistemi interni ha permesso allo Stato Maggiore di identificare i computer dai quali sono stati rubati i documenti della NATO, aggiunge il rapporto.
I canali non protetti sono stati utilizzati per la trasmissione di documenti riservati quando si sarebbe dovuto ricorrere al Sistema integrato di comunicazioni militari (SICOM), ha affermato l'Agenzia.
L'ambasciata americana a Lisbona non ha né confermato né smentito il rapporto, rifiutandosi di commentare "questioni di intelligence".
La NATO chiederà spiegazioni sull'incidente al governo portoghese, si legge nella pubblicazione, mentre un funzionario portoghese il cui nome non è stato specificato ha affermato che il governo "lavorerà quotidianamente affinché la credibilità del Portogallo, in quanto membro fondatore dell'Alleanza Atlantica, rimanga intatta".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала