L'Africa aspetta il grano russo, contrariamente a quanto sostenuto da Bruxelles

© Sputnik . Igor Zarembo / Accedi all'archivio mediaGrano
Grano - Sputnik Italia, 1920, 08.09.2022
Seguici suTelegram
La rappresentante ufficiale del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha sottolineato l'incoerenza della dichiarazione del capo della diplomazia Ue Josep Borell sulla carestia in Africa, rilevando che i Paesi del continente sono ancora in attesa di grano.
Ha osservato che il 5 settembre Borrell, durante un discorso a una conferenza interparlamentare a Praga su questioni di politica estera e sicurezza, ha affermato che la tesi sulla minaccia della carestia in Africa non è vera, ma ci sono problemi causati dalle azioni della Russia e le sanzioni della Ue non hanno alcuna influenza.
"A quanto pare hanno mangiato nell'Unione Europea, non c'è più fame nel mondo. Tutti gli altri, beh, in qualche modo. Questa è la logica quando il proprietario ha mangiato e distribuisce tutto il resto: prima ai cani e poi agli schiavi", ha detto la Zakharova durante una conferenza stampa.
Il problema di assistere i Paesi in via di sviluppo, compresa l'Africa, non è scomparso, la Zakharova ha osservato che lo stesso Borrell ne ha parlato di recente.
"L'Africa sta aspettando il grano russo, non i suoi trucchi di propaganda, Borrell", ha aggiunto, osservando che le misure restrittive dell'Occidente stanno ostacolando l'esportazione di grano russo.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала