- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

La missione dell'AIEA ha visto il bombardamento della centrale nucleare di Zaporozhye - Rosatom

© SputnikMissione dell'AIEA
Missione dell'AIEA - Sputnik Italia, 1920, 07.09.2022
Seguici suTelegram
La missione dell'AIEA ha visto il bombardamento della centrale nucleare di Zaporozhye, questa è la cosa più importante, ha affermato Alexei Likhachev, direttore generale della società statale Rosatom, commentando il relativo rapporto dell'agenza.
"La cosa principale che viene registrata in questo documento è che l'AIEA ha visto la conferma di bombardamenti che comportano un enorme rischio per un impianto nucleare", ha detto Likhachev sul canale televisivo Rossiya 24 nell'ambito dell'Eastern Economic Forum (EEF). Likhachev ha assicurato che Rosatom avrebbe fornito tutto il supporto possibile ai membri della missione dell'AIEA rimasti presso la centrale nucleare di Zaporozhye, e ha anche espresso un profondo rispetto per loro, osservando che tutti gli ispettori, incluso il capo dell'agenzia, Rafael Grossi, hanno mostrato coraggio.
La scorsa settimana, una missione dell'AIEA guidata dal Direttore Generale Rafael Grossi è arrivata alla centrale nucleare di Zaporozhye. Il capo della delegazione di Rosatom e il personale della centrale hanno guidato gli osservatori attraverso il suo territorio e hanno mostrato le sezioni che erano state danneggiate durante i bombardamenti delle truppe ucraine. Come ha detto a RIA Novosti Mikhail Ulyanov, rappresentante permanente della Russia presso le organizzazioni internazionali a Vienna, due dipendenti dell'AIEA rimarranno permanentemente presso la centrale nucleare di Zaporozhye.
Martedì è stato pubblicato il rapporto dell'AIEA sulla sicurezza nucleare in Ucraina, una parte significativa di esso è dedicata alla recente missione di esperti presso la centrale nucleare di Zaporozhye. Tra le varie osservazioni annotate, gli osservatori hanno registrato anche danni ad una unità speciale per lo stoccaggio di scorie radioattive e combustibile nucleare fresco. Ci sono stati danni in diversi settori, persino vicino ai reattori. Funzionari dell'agenzia hanno chiesto la fine dei bombardamenti sulla centrale e i suoi dintorni, poiché ciò potrebbe danneggiare apparecchiature critiche e rilasciare materiali radioattivi in modo illimitato.
Lo stesso Rafael Grossi ha dichiarato al canale CNN di non essere in grado di stabilire chi stesse bombardando la centrale nucleare.
Zaporozhye NPP si trova sulla riva sinistra del Dnepr vicino alla città di Energodar. Questa è la più grande centrale nucleare d'Europa in termini di numero di unità e capacità installata: l'impianto dispone di sei unità di potenza con una capacità di 1 gigawatt ciascuna. Da marzo è sotto la protezione dell'esercito russo. Il Ministero degli Affari Esteri ha sottolineato che questo passaggio è giustificato al fine di prevenire la fuoriuscita di materiali nucleari e radioattivi. L'esercito ucraino continua a bombardare regolarmente Energodar e il territorio della stazione adiacente alla città.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала