- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Le forze armate ucraine hanno cercato di impadronirsi della ZNPP dopo l'arrivo della missione AIEA

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaUno degli ordigni ucraini nel territorio della centrale nucleare di Zaparozhzhya
Uno degli ordigni ucraini nel territorio della centrale nucleare di Zaparozhzhya - Sputnik Italia, 1920, 03.09.2022
Seguici suTelegram
Si ripetono gli assalti da parte delle forze armate ucraine all'indirizzo della centrale nucleare di Zaporozhye. Dopo il tentativo di prenderne possesso proprio il giorno della visita dei rappresentanti dell'AIEA, ieri notte l'ennesimo attacco.
Ieri notte, Kiev ha tentato ancora una volta di prendere possesso della centrale nucleare di Zaporozhye, nonostante la presenza di rappresentanti dell'AIEA nell'impianto, ha affermato il ministero della Difesa russo, in una nota:

"Il 2 settembre, verso le 22:00, due gruppi di barche e motoscafi con un numero totale di 42 unità con una forza da sbarco di oltre 250 persone delle forze speciali e mercenari stranieri hanno tentato di sbarcare sulla costa del bacino idrico di Kakhovka nell'area di Energodar e Dneproprudny", afferma il rapporto del Dipartimento.

Un gruppo di quattro Su-30 e due elicotteri Ka-52 dell'Aeronautica militare russa in risposta ha distrutto 20 barche, mentre la restante parte ha invertito la rotta e se n'è andata in direzione della costa ucraina.
Successivamente, l'artiglieria russa ha colpito gli attaccanti in una sezione della costa vicino agli insediamenti di Vyshetarasovka e Chervonodneprovka. Si presume che 47 militanti siano stati uccisi, inclusi 10 mercenari stranieri, e altre 23 persone siano rimaste ferite.
La missione dell'AIEA è arrivata alla centrale di Zaporozhye il giorno prima.
Il capo della delegazione di " Rosatom" e il personale della stazione hanno guidato i membri dell'organizzazione attraverso il territorio della centrale e hanno mostrato le aree presumibilmente danneggiate dai bombardamenti.
Il direttore generale dell'agenzia, Rafael Grossi, ha rilevato la violazione dell'integrità fisica della struttura. Due esperti dell'organizzazione continuano a lavorare presso la stessa.
Il giorno della visita della missione, le forze armate ucraine hanno tentato di sbarcare una forza d'assalto di circa 60 persone tre chilometri a nord-est della ZNPP, ma le forze di sicurezza russe hanno respinto l'attacco.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала