Blocco di RT France, la Missione russa presso l'ONU presenta appello all'OHCHR

© Sputnik . Roman Makhmutov / Accedi all'archivio mediaLa sede dell'Onu a New York
La sede dell'Onu a New York - Sputnik Italia, 1920, 27.08.2022
Seguici suTelegram
La Missione della Federazione Russa presso l'ONU a Ginevra ha presentato appello all'OHCHR in merito al blocco di RT France da parte dell'UE.
La missione diplomatica russa presso l'Onu a Ginevra ha chiesto ufficialmente all'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani Michelle Bachelet di rispondere alla violazione della libertà di parola, ovvero il blocco di RT France da parte dell'UE, ha affermato la missione diplomatica in un comunicato diffuso il Venerdì.
"La Missione permanente della Russia presso le Nazioni Unite a Ginevra ha chiesto formalmente all'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani Michelle Bachelet e alla Relatrice speciale dell'HRC sulla promozione e protezione del diritto alla libertà di opinione e di espressione Irene Khan di esortarli a studiare attentamente e dare una risposta adeguata a questo esempio di un'evidente violazione della libertà di parola in atto nell''Europa illuminata'", afferma il documento.
In precedenza, il tribunale dell'UE aveva respinto la richiesta di RT France di sospendere le sanzioni dell'UE, che hanno vietato la trasmissione di numerosi media, tra cui RT. Il canale televisivo ha già annunciato l'intenzione di presentare ricorso.
"L'Europa, che sulla carta afferma di essere una roccaforte di 'libertà e democrazia', è in pratica molto selettiva nei suoi approcci quando si tratta di definire e realizzare i diritti umani fondamentali. In particolare, per quanto riguarda la libertà di espressione e l'accesso all'informazione", ha detto la missione diplomatica.
L'Unione Europea il 2 marzo ha vietato la distribuzione del segnale e del contenuto di RT e Sputnik, sullo sfondo dell'operazione russa per smilitarizzare l'Ucraina, la decisione è stata pubblicata sulla Gazzetta ufficiale dell'UE. In particolare, in appendice alla decisione sono elencate le seguenti organizzazioni: RT - Russia Today English, RT - Russia Today UK, RT - Russia Today Germany, RT - Russia Today France e RT - Russia Today Spanish, nonché Sputnik senza ulteriori dettagli. L'UE ha inoltre sospeso la trasmissione sul proprio territorio di tre canali televisivi statali russi: Rossiya RTR/RTR Planeta, Rossiya 24 e TV Center - International.
Dmitry Medvedev, vice presidente del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa - Sputnik Italia, 1920, 26.08.2022
La situazione in Ucraina
Medvedev: USA e NATO sono essenzialmente coinvolti nel conflitto in Ucraina
Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov aveva affermato in precedenza che Mosca non si aspettava che l'Occidente imponesse sanzioni a giornalisti, atleti e personalità della cultura. Il capo del Consiglio per i diritti umani sotto il presidente della Federazione Russa, Valery Fadeev, ha inviato un appello alla Rappresentante OSCE per la libertà dei media, Teresa Ribeiro, e l'ha esortata ad adottare misure per conformarsi alle norme relative alla libertà dei media stampa, a causa delle molestie nei confronti delle pubblicazioni in lingua russa.
La situazione con i media russi in Occidente è diventata sempre più difficile negli ultimi anni. Nel novembre 2016, il Parlamento europeo ha adottato una risoluzione in cui si afferma la necessità di contrastare i media russi, con Sputnik e RT citati come principali minacce nel documento. Un certo numero di politici occidentali, inclusi senatori e membri del Congresso degli Stati Uniti, nonché il presidente della Francia, hanno accusato Sputnik e RT di interferire nelle elezioni statunitensi e francesi, ma non hanno fornito alcuna prova. I rappresentanti ufficiali russi hanno definito tali dichiarazioni infondate.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала