Mosca critica il presidente lettone per gli appelli ad ''isolare'' gli abitanti di origine russa

© Sputnik . Maria Devakhina / Accedi all'archivio mediaIl ministero degli Esteri russo a Mosca
Il ministero degli Esteri russo a Mosca - Sputnik Italia, 1920, 26.08.2022
Seguici suTelegram
Dura la risposta che arriva dalla Russia al recente invito del presidente lettone Egils Levits di "isolare i residenti permanenti nel Paese baltico di etnia russa" qualora siano colpevoli di mancata lealtà nei confronti del governo.
"Il suggerimento del presidente lettone Egils Levits di isolare i russi di etnia russa che non sono "fedeli" allo stato è inaccettabile e viola le norme umanitarie", ha affermato questo venerdì la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova.
All'inizio di questa settimana, Levits ha affermato che gli abitanti di etnia russa che vivono permanentemente nel paese baltico dovrebbero essere "isolati" se non vengono ritenuti leali.

"Dichiarazioni di questo tipo del presidente di un Paese membro dell'Unione europea, che dichiarano l'adesione ai valori democratici, sono assolutamente inaccettabili e violano tutte le norme morali, etiche e umanitarie generalmente accettate", ha affermato la Zakharova in una nota.

La portavoce ha aggiunto che Mosca spera di vedere le organizzazioni internazionali per i diritti umani reagire alla dichiarazione di Levits.
Ha anche criticato la repressione della lingua russa da parte di Riga, dal momento che la Lettonia ha annunciato il suo piano per impedire alle persone di parlare russo sul posto di lavoro.
Il ministro russo ha poi osservato che il "genocidio linguistico" e la persecuzione delle minoranze etniche sono diventati una parte cruciale delle politiche del governo lettone.
Almeno l'11% dei circa due milioni di persone che vivono in Lettonia ha lo status di "non residente", status che comporta restrizioni in termini di occupazione e divieto di voto. Molti di loro sono russi che si sono trasferiti in Lettonia dopo che questa è diventata parte dell'Unione Sovietica nel 1940.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала