- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

“USA spingono il mondo verso l'orlo della guerra con mosse sconsiderate in Ucraina e Taiwan”

© AP Photo / Jens MeyerNancy Pelosi
Nancy Pelosi - Sputnik Italia, 1920, 25.08.2022
Seguici suTelegram
Elementi all'interno del governo degli Stati Uniti hanno messo il mondo sull'orlo della guerra a causa di decisioni politiche sconsiderate rispetto alle situazioni in Ucraina e Taiwan, ha detto a Sputnik l'ex senatore dello stato della Virginia Richard Black.
"Ci sono elementi nel governo americano che sono abbastanza irresponsabili in questo momento. E fanno cose sconsiderate. Le stanno facendo in Ucraina e le stanno facendo con Taiwan. E sono incautamente provocatori", ha detto Black.
"Quando una nazione come gli Stati Uniti è sconsiderata, quando scommette di poter fare qualcosa di provocatorio, allora dipende dal buon giudizio dell'altro paese... ed è una cosa molto pericolosa da fare, perché entrambe le parti possono commettere errori".
Black ha detto di condividere le preoccupazioni dell'ex segretario di Stato Henry Kissinger sul fatto che gli Stati Uniti siano sull'orlo della guerra con Russia e Cina per questioni che "abbiamo in parte creato noi stessi", senza alcuna idea di come potrebbe andare a finire e a cosa potrebbe portare. Questa è una posizione molto strana per gli Stati Uniti, ha aggiunto Black, che ha avvertito come il suo Paese stia letteralmente giocando d'azzardo con le vite dei cittadini americani facendo affidamento sull'altra parte per non sbagliare i calcoli.
Black ha affermato che gli Stati Uniti non hanno alcuna giustificazione per aver sconsideratamente riversato armi in Ucraina e la presidente della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi non ha il diritto di visitare Taiwan per sfidare la delicata politica di Washington con la Cina.
Pelosi all'inizio di agosto è diventata il funzionario statunitense di grado più alto a visitare Taiwan in 25 anni. La Cina ha condannato il suo viaggio, considerato un gesto di sostegno al separatismo, e ha lanciato esercitazioni militari su larga scala nelle vicinanze dell'isola. Invio di armi a Kiev.
Black ha anche notato che Washington non ha motivo di riversare armi in Ucraina e farsi coinvolgere in quella situazione, mentre gran parte dei suoi finanziamenti finiranno probabilmente in conti bancari svizzeri.
“Gli Stati non hanno mai fatto affari con la fornitura di armi all'Ucraina fin dall'inizio... Penso che gran parte di questi [soldi] finiranno nei conti bancari svizzeri".
Black ha affermato che i 56 miliardi di dollari di aiuti all'Ucraina approvati da Washington a maggio si stanno avvicinando all'intero budget annuale della difesa della Russia.
"È solo un'immensa quantità di denaro. Parte finirà in conti bancari di proprietà di oligarchi ucraini. Parte finirà in conti bancari di proprietà dei figli e dei parenti di alcuni senatori statunitensi che trarranno profitti molto generosi", ha detto Black.
Black, citando un rapporto di CBS News, ha affermato che solo il 30 percento delle armi statunitensi inviate in Ucraina stanno effettivamente arrivando in prima linea.
Gli Stati Uniti hanno annunciato mercoledì altri 3 miliardi di dollari in aiuti alla sicurezza per l'Ucraina, la più grande tranche fino ad oggi, portando il totale impegnato da gennaio a 13,5 miliardi di dollari, secondo il Pentagono.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала