I prezzi del gas in Europa hanno superato i 3.000 dollari per mille metri cubi

© Sputnik / Accedi all'archivio mediaImpianto di gas in Germania ad Eugal
Impianto di gas in Germania ad Eugal - Sputnik Italia, 1920, 22.08.2022
Seguici suTelegram
I prezzi di borsa del gas in Europa per la prima volta da marzo hanno superato i 3.000 dollari per mille metri cubi.
I prezzi del gas sul mercato europeo per la prima volta dall'inizio di marzo hanno superato la soglia dei tremila dollari per mille metri cubi, secondo la borsa dell'ICE di Londra. All'apertura delle contrattazioni, i futures di settembre (basati sull'indice del più grande hub TTF d'Europa) sono balzati a $ 2.800.
Alle 10:07 ora italiana erano scambiati a $ 2.921, quindi sono saliti sopra i $ 3.000, segnando un aumento del 18 percento al prezzo di regolamento del trading del giorno precedente, quando la quotazione si era fermata a 2.538,8.
Le quotazioni del gas sono influenzate principalmente dalla dichiarazione di Gazprom secondo cui dal 31 agosto al 2 settembre il gasdotto Nord Stream sarà interrotto per la manutenzione programmata dell'unica unità di pompaggio del gas funzionante presso la stazione di compressione di Portovaya.
Da più di un anno il mercato europeo del gas sta subendo forti oscillazioni. Gli esperti hanno attribuito l'aumento dei prezzi alla fornitura limitata da parte dei principali fornitori, alla scarsa occupazione degli impianti di stoccaggio sotterranei e all'elevata domanda di gas naturale liquefatto in Asia.
Inoltre, dopo l'inizio dell'operazione militare speciale in Ucraina, le esportazioni di gas russo sono notevolmente diminuite: le forniture attraverso il Nord Stream e attraverso il sistema di trasporto del gas ucraino si sono sensibilmente ridotte e il gasdotto Yamal-Europe è stato completamente interrotto. Ciò ha provocato un forte aumento dei prezzi fino al record storico del 7 marzo quando i prezzi del gas toccarono i 3.892 dollari per mille metri cubi.
Ora l'Europa continua ad essere sotto pressione a causa delle continue tensioni con le esportazioni russe. La situazione è aggravata anche dalle alte temperature persistenti nella regione, che riducono le capacità di produzione di energia elettrica da fonti alternative.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала