Fsb risolve il caso dell'omicidio di Daria Dugina

© Sputnik . Alexander Kryazhev / Accedi all'archivio mediaDaria Dugina
Daria Dugina  - Sputnik Italia, 1920, 22.08.2022
Seguici suTelegram
I servizi segreti ucraini sono dietro l'assassinio di Daria Dugina, ha riferito oggi il Servizio Federale di Sicurezza della Russia (FSB).
Si comunica che l'attacco è stato effettuato dalla cittadina ucraina Natalya Vovk arrivata in Russia insieme alla sua figlia 12enne il 23 luglio. Vovk affittava un appartamento nel palazzo dove abitava Daria.
Per tenere sotto controllo la giornalista, l'autrice del delitto usava una Mini Cooper. All'ingresso in Russia, l'auto aveva il numero di targa DPR - E982ХН DPR, a Mosca aveva la targa kazaka 172AJD02 e all'uscita dal territorio russo la targa ucraina AH7771IP. Il giorno dell'omicidio, Vovk e sua figlia erano al festival letterario e musicale "Tradizione", dove Dugina era presente come ospite d'onore.
"Dopo l'esplosione controllata dell'auto Toyota Land Cruiser Prado guidata dalla Dugina, il 21 agosto 2022, Vovk e sua figlia se ne sono andate attraverso la regione di Pskov verso l'Estonia", ha aggiunto il Servizio Federale di Sicurezza.
Sabato sera, sull'autostrada Mozhayskoye nel distretto di Odintsovo, nella regione di Mosca, è esplosa un'auto guidata dalla giornalista e politologa Daria Dugina, rimasta uccisa a seguito della detonazione. Secondo la versione preliminare, un ordigno esplosivo era stato precedentemente installato nell'auto prima di esplodere.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала