GB, ministro Finanze consiglia al futuro premier di incolpare la Russia per gli aumenti dei prezzi

© Sputnik . Aleksey Filippov / Vai alla galleria fotograficaLondra, London Eye
Londra, London Eye - Sputnik Italia, 1920, 19.08.2022
Seguici suTelegram
La trovata del segretario del Tesoro, Nadeem Zahav: il futuro premier, per uscire dall'impasse della crisi dei prezzi del gas, dovrebbe incolpare niente meno che Vladimir Putin per i rincari. Aspettando l'elezione del successore di BoJo, l'idea dal ministero delle Finanze è di scaricare le responsabilità oltre la cortina di ferro.
Il segretario al Tesoro britannico Nadeem Zahavi consiglia al prossimo primo ministro del Paese di trasferire la colpa dell'aumento dei prezzi, compresi i prezzi dell'energia, alla Russia, scrive il quotidiano Times.
La pubblicazione riporta le parole di Zahavi, pronunciate durante un evento.
Il ministro, scrive il Times, ritiene che il prossimo primo ministro del Paese dovrebbe aderire a questa posizione e scaricare la colpa sul presidente russo Vladimir Putin.
Мемориал Линкольна,  монумент Вашингтону и Капитолий США на рассвете в день инаугурации в Вашингтоне - Sputnik Italia, 1920, 19.08.2022
USA, Dipartimento di Stato alla ricerca di un consulente per il ministero Interni dell'Ucraina
A suo avviso, il Partito conservatore britannico dovrebbe "ricordare" alla gente che la presunta operazione speciale russa in Ucraina ha portato a un aumento dei prezzi del gas in tutto il mondo.
In Gran Bretagna, il 20 luglio, si è svolto il quinto turno di votazioni dei parlamentari del Partito conservatore per eleggere il leader del partito, che diventerà anche primo ministro del Paese.
Due i candidati che hanno raggiunto la tornata finale della corsa alle elezioni: l'attuale ministro degli Esteri Liz Truss e l'ex-ministro delle finanze Rishi Sunak.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала