Missione AIEA alla centrale di Energodar: nessuna garanzia di sicurezza da parte dell'ONU

© Sputnik / Accedi all'archivio mediaLa situazione alla centrale nucleare di Energodar
La situazione alla centrale nucleare di Energodar - Sputnik Italia, 1920, 16.08.2022
Seguici suTelegram
Il ministero degli Esteri russo non è sicuro che l'ONU garantisca la sicurezza della missione AIEA a Energodar.
Igor Vishnevetsky, vicedirettore del dipartimento per la non proliferazione e il controllo degli armamenti del ministero degli Esteri russo, ha espresso dubbi sul fatto che il dipartimento di sicurezza delle Nazioni Unite sia in grado di garantire il passaggio sicuro dei dipendenti dell'AIEA alla centrale nucleare di Zaporozhye dal territorio controllato da Kiev.
L'Ucraina non può garantire la sicurezza, poiché dalla sua parte stanno combattendo unità al di fuori del controllo del ministero della Difesa di Kiev.
"Neanche il Dipartimento di sicurezza delle Nazioni Unite può fare alcuna raccomandazione riguardo alla visita. Come può farlo? Quali opzioni ha?" ha detto Vishnevetsky.
"Anche se, relativamente parlando, il presidente Zelensky dice che garantisce, beh, non controlla tutte le sue formazioni militari. Non garantisce che tutte le mine lungo la linea del fronte siano rimosse".
In precedenza, il rappresentante ufficiale del segretario generale delle Nazioni Unite Stefan Dujarric ha affermato che l'organizzazione è pronta a facilitare il viaggio degli esperti dell'AIEA verso la centrale nucleare di Zaporozhye attraverso Kiev, se Mosca e le autorità di Kiev saranno d'accordo. Mikhail Ulyanov, Rappresentante Permanente della Federazione Russa presso le Organizzazioni Internazionali a Vienna, ha dichiarato a Sputnik che la Russia considera assolutamente irresponsabili i tentativi di Kiev, contrariamente a ragioni di sicurezza, di insistere sull'attuazione della missione dell'AIEA presso la centrale nucleare di Zaporizhzhya attraverso la linea di contatto.
La centrale nucleare di Zaporozhye si trova sulla riva sinistra del Dnepr vicino alla città di Energodar. Si tratta della più grande centrale nucleare d'Europa per numero di unità e capacità installata. Nella stazione sono installate sei reattori, sorvegliati dall'esercito russo da marzo. Il ministero degli Esteri russo ha sottolineato che l'esercito russo presidia legittimamente la centrale per prevenire perdite di materiali nucleari e radioattivi.
Le truppe ucraine bombardano regolarmente Energodar e il territorio della Centrale nucleare.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала