Putin: la Russia ha avviato l'operazione speciale in Ucraina nel pieno rispetto della carta dell'Onu

© Sputnik . Aleksey Nikolskiy / Accedi all'archivio mediaPutin e Shoigu
Putin e Shoigu - Sputnik Italia, 1920, 16.08.2022
Seguici suTelegram
Alla decima conferenza sulla sicurezza internazionale di Mosca, in corso in questi giorni nella capitale russa, intervengono il presidente russo Vladimir Putin e il ministro della Difesa russo Sergey Shoigu all'apertura dei lavori, su svariati temi della sicurezza geopolitica mondiale, con numerose critiche indirizzate all'Occidente.
"La situazione nel mondo sta cambiando dinamicamente, sempre più Paesi e persone scelgono la via per uno sviluppo sovrano".
Così il presidente russo Vladimir Putin sugli importanti avvenimenti che interessano il mondo geopolitico mondiale, alla luce della crisi in atto in Ucraina, in occasione della X conferenza di Mosca sulla sicurezza internazionale.
Definisce ipocrisia le promesse dell'Occidente di garantire la sicurezza in Europa, con "gli Stati Uniti che stanno cercando di distogliere l'attenzione dei cittadini dai problemi acuti, spostando (le colpe) dei fallimenti su Russia e Cina".
"L'attuale modello globalista del mondo è condannato".
Gli fa eco il ministro della Difesa russo, Sergey Shoigu, che dichiara che "l'operazione speciale in Ucraina ha segnato la fine del mondo unipolare".
Il presidente russo prosegue nel suo intervento sottolineando come l'operazione speciale in Ucraina sia stata avviata nel pieno rispetto della carta dell'Onu, evidenziando come "l'Occidente collettivo stia distruggendo di proposito il sistema di sicurezza europeo", con la NATO che si sta spostando a est.
"Il rispetto del diritto internazionale deve essere ripristinato e rafforzato da strutture come l'Onu (...) Dobbiamo ripristinare il rispetto del diritto internazionale, delle sue norme e principi fondamentali. E, naturalmente, è importante rafforzare le posizioni di tali strutture universali riconosciute da tutti i Paesi come le Nazioni Unite e altre piattaforme di dialogo internazionale".
Proprio sulla natura aggressiva della NATO interviene ancora Shoigu, che sottolinea: "La natura aggressiva della NATO non è più nascosta (...) la pretesa di dominio globale si è consolidata".
Non si risparmia infine nelle critiche sul viaggio di Nancy Pelosi a Taiwan ancora il presidente Putin, definendo lo stesso "un azzardo".
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала