UNICEF: mancata ammissione di ragazze a scuola media costa all’Afghanistan il 2,5% del PIL all’anno

© AP Photo / Petros GiannakourisRagazze a Kabul
Ragazze a Kabul - Sputnik Italia, 1920, 15.08.2022
Seguici suTelegram
Privare le ragazze dell'istruzione secondaria è costato all'economia afgana almeno 500 milioni di dollari negli ultimi 12 mesi, ovvero il 2,5% del PIL del paese, ha affermato l'UNICEF (Fondo per l'infanzia delle Nazioni Unite) in un rapporto pubblicato lunedì sul sito web dell'organizzazione.
"Negare alle ragazze l’acceso alla scuola secondaria costa all'Afghanistan il 2,5% del suo PIL annuale. Privare le ragazze dell'istruzione secondaria è costato all'economia afgana almeno 500 milioni di dollari negli ultimi 12 mesi", afferma il documento.
Secondo l'organizzazione, se l'attuale gruppo di 3 milioni di ragazze fosse in grado di completare l'istruzione secondaria ed entrare nel mercato del lavoro, le ragazze e le donne contribuirebbero con almeno 5,4 miliardi di dollari all'economia afgana.
Le donne afghane hanno sabato hanno tenuto una manifestazione prima del 15 agosto, data in cui i talebani* sono entrati a Kabul un anno fa. Le donne sono uscite con slogan in difesa della libertà, del diritto all'istruzione e al lavoro. In risposta, i talebani hanno aperto il fuoco contro loro.
Agli inizi di agosto 2021, i talebani hanno intensificato l'offensiva contro le forze governative afghane. Il 15 agosto, i ribelli sono entrati a Kabul e il giorno dopo hanno dichiarato la fine della guerra.
Durante le ultime due settimane dello stesso mese, dall'aeroporto di Kabul, controllato dall'esercito americano, c'è stata un'evacuazione di massa di cittadini dei paesi occidentali e degli afghani che hanno collaborato con le missioni straniere.
La notte del 31 agosto, le forze armate statunitensi hanno lasciato l'aeroporto di Kabul, ponendo fine ad una presenza militare durata quasi 20 anni. Quando le truppe internazionali si sono ritirate dal Paese e le evacuazioni si sono concluse, i talebani hanno annunciato la composizione del loro governo ad interim, guidato da Mohammad Hasan Akhund, ex ministro degli Esteri durante il precedente governo talebano, che è sanzionato dalle Nazioni Unite dal 2001.
Talebani: Movimento soggetto a sanzioni ONU per terrorismo
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала