La Cina invia 30 aerei e cinque navi militari verso Taiwan

© Foto : U.S. Air Force Staff Sgt. D. Myles CullenCaccia J-11 dell'aeronautica militare cinese
Caccia J-11 dell'aeronautica militare cinese  - Sputnik Italia, 1920, 15.08.2022
Seguici suTelegram
L'Esercito popolare di liberazione cinese ha inviato 30 aerei e cinque navi da guerra verso Taiwan, ha affermato il ministero della Difesa dell'isola.
"Alle 17:00 (11:00, ora italiana), le forze armate taiwanesi hanno registrato cinque navi e 30 aerei dell'Esercito popolare di liberazione cinese, di cui 15 hanno attraversato la" linea mediana "dello Stretto di Taiwan", ha affermato il dicastero taiwanese in un tweet.
Le autorità dell’isola segnalano che tra gli aerei militari che hanno attraversato la cosiddetta "linea mediana" c'erano un elicottero antisommergibile Z-9, otto caccia Su-30, quattro J-16 e due J-11.
Taiwan ha inviato una pattuglia aerea per monitorare la situazione e ha anche dispiegato sistemi missilistici antiaerei.
Il portavoce del ministero della Difesa cinese Wu Qian ha dichiarato lunedì che l'esercito cinese sta conducendo un’altra serie di esercitazioni militari e pattugliamenti intorno a Taiwan in risposta alla visita di una delegazione di membri del Congresso degli Stati Uniti sull'isola.
Una delegazione di membri del Congresso degli Stati Uniti guidata dal senatore Ed Markey è arrivata domenica a Taiwan per una visita di due giorni. Secondo quando riportato, la delegazione intende incontrare alti funzionari taiwanesi per discutere delle questioni come relazioni USA-Taiwan, sicurezza regionale, commercio e investimenti, nonché catene di approvvigionamento globali, cambiamento climatico e altre importanti questioni di reciproco interesse.
Ufficialmente i rapporti tra il governo centrale della Cina e Taiwan si ruppero nel 1949 dopo che le forze sconfitte del partito politico Kuomintang capitanate da Chiang Kai-shek si trasferirono sull'isola nel 1949. I contatti commerciali e informali tra le parti ripresero alla fine degli anni '80, dall'inizio degli anni '90 Pechino e Taipei iniziarono a contattare attraverso organizzazioni non governative: l'Associazione per le relazioni nello Stretto di Taiwan (di Pechino) e la Fondazione per gli scambi nello Stretto di Taiwan (di Taipei).
Al tempo stesso, Pechino insiste sulla politica di "una sola Cina", la quale implica che Taiwan è parte integrante del territorio cinese e che le autorità della Cina sono l'unico governo cinese legittimo. La Cina non riconosce la sovranità di Taiwan e si oppone ai contatti di altri paesi con l'isola. In particolare, le autorità cinesi hanno più volte chiesto a Washington di interrompere qualsiasi sostegno ufficiale e militare a Taipei.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала