Ungheria e Slovacchia concordano con Ucraina transito petrolio attraverso oleodotto Druzhba

© Sputnik . Egor EryomovSimbolo dell'oleodotto "Amicizia" nei pressi della città di Mazyr in Bielorussia
Simbolo dell'oleodotto Amicizia nei pressi della città di Mazyr in Bielorussia - Sputnik Italia, 1920, 10.08.2022
Seguici suTelegram
La società ungherese MOL e la raffineria slovacca Slovnaft, hanno concordato con la parte ucraina di riprendere le forniture attraverso l'oleodotto Druzhba, ha riferito il canale televisivo di Bratislava TA3, citando Anton Molner, un rappresentante dell'impianto.
"La parte ucraina ha reagito positivamente alla proposta della Slovnaft e della MOL di pagare i costi di transito per le forniture di petrolio che arrivano attraverso il ramo meridionale dell'oleodotto Druzhba. La raffineria di Slovnaft ha già trasferito fondi alla parte ucraina e si aspetta che, sulla base di ciò, le forniture di petrolio riprenderanno nei prossimi giorni", ha detto Molner.
Il 4 agosto la Ukrtransnafta aveva smesso di pompare petrolio dalla Russia attraverso il ramo meridionale dell'oleodotto Druzhba verso Ungheria, Repubblica Ceca e Slovacchia, poiché la parte russa non avrebbe potuto effettuare un pagamento di transito in base alle sanzioni dell'UE.
L'oleodotto Druzhba parte dalla regione di Samara, passa per Bryansk e poi si dirama in due sezioni: quella settentrionale, che attraversa il territorio della Bielorussia, Polonia e Germania, e quella meridionale, attraverso l'Ucraina, la Repubblica Ceca, la Slovacchia e l’Ungheria.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала