L’italiana Leonardo tra le Top 100 industrie della Difesa

© sito LeonardoDroni Leonardo
Droni Leonardo - Sputnik Italia, 1920, 09.08.2022
Seguici suTelegram
Leonardo sale al 12esimo posto della speciale classifica delle prime cento industrie al mondo della Difesa che il sito americano DefenseNews stila ogni anno, ed è la prima azienda in Unione Europea.
Non c’è crisi a quanto pare per l’industria bellica che vede aumentare il proprio fatturato per il sesto anno consecutivo nonostante il Covid e le difficoltà che incontrano invece gli altri settori.
Nel 2021 i ricavi sono stati pari a circa 595 miliardi di dollari, l’8% in più rispetto all’anno precedente, con le prime cinque aziende della classifica tutte americane e la cinese Aviation industry corporation of China al sesto posto, a testimoniare la rincorsa intrapresa dal paese asiatico.
Il gruppo di piazza Monte Grappa ha visto aumentare i propri ricavi del settore Difesa del 24%, raggiungendo i 13,8 miliardi di dollari di ricavi, mentre l’altra grande italiana impegnata nel settore, la Fincantieri, ha confermato una crescita del 6% della propria sezione Difesa e ricavi a 2,3 miliardi di dollari.
Al primo posto si conferma la Lockheed Martin, che ha registrato nel 2021 ricavi nel settore Difesa per 64,4 miliardi di dollari, in crescita del 3% rispetto al 2020, tuttavia, secondo lo stesso amministratore della compagnia, Jim Taiclet, questi dati non tengono ancora conto dell’effetto crisi Ucraina, che ha innescato una ulteriore richiesta di armamenti a livello globale che potrebbe protrarsi per anni.
Nell’elenco compare una sola azienda russa, la Tactical Missiles Corporation, unica che ha partecipato all’analisi di DefenceNews e che registra una crescita del 36% e ricavi per 3,9 miliardi di dollari posizionandosi in 36esima posizione, dalla 42esima del 2020.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала