Germania, SPD decide di non espellere ex cancelliere Schroeder dal partito per l'amicizia con Putin

© AP Photo / Markus Schreiber, PoolL'ex cancelliere della Germania Gerhard Schroeder
L'ex cancelliere della Germania Gerhard Schroeder - Sputnik Italia, 1920, 08.08.2022
Seguici suTelegram
Dopo la recente visita a Mosca da parte dell'ex cancelliere tedesco Gerhard Schroeder si sono alzate da più parti voci circa una sua eventuale estromissione dal partito dell'SPD. La Commissione arbitrale distrettuale di Hannover ha però respinto le richieste, giudicando le stesse immotivate.
La commissione arbitrale del partito SPD in primo grado ha respinto la richiesta di espellere dal partito l'ex cancelliere tedesco Gerhard Schroeder a causa dei suoi contatti con Gazprom e con il presidente russo Vladimir Putin.

"L'ex cancelliere Gerhard Schroeder potrà rimanere nell'SPD. La Commissione arbitrale distrettuale dell'SPD di Hannover ha respinto tutte le richieste di espellerlo dal partito", riferisce la Süddeutsche Zeitung, citando un messaggio del partito.

In precedenza, 17 associazioni di partiti regionali hanno avviato procedimenti normativi contro Schröder nel contesto dei suoi contatti con il presidente russo Vladimir Putin e il settore russo del gas e del petrolio. Secondo molti membri del partito di Schroeder, riporta il quotidiano, l'ex cancelliere non ha preso sufficientemente le distanze dalla Federazione Russa dopo l'inizio dell'operazione speciale in Ucraina.

Tuttavia, secondo la conclusione della commissione arbitrale, "l'amicizia personale con il presidente russo non viola lo statuto dell'SPD", ma è una "questione personale" dell'ex cancelliere, scrive Süddeutsche Zeitung.

Anche i contatti dell'ex cancelliere con le multinazionali russe non danneggiano il partito, poiché simili pretese potrebbero essere avanzate contro l'attuale governo, che in questo caso "dovrebbe assumersi la responsabilità delle importazioni di gas dalla Federazione Russa", conclude il quotidiano.

La decisione può essere impugnata entro 2 settimane, dopodiché il verdetto finale sarà emesso da un'autorità superiore.

In precedenza, l'ex cancelliere tedesco ha parlato dei risultati del suo viaggio a Mosca, dove ha tenuto colloqui sulla politica energetica. Schroeder ha fatto appello alle autorità tedesche per lanciare il gasdotto Nord Stream 2.
Ha anche detto che non avrebbe rinunciato né si sarebbe scusato per la sua amicizia con il presidente russo Vladimir Putin.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала