Putin avverte l'Occidente: "Vogliono sconfiggerci sul campo di battaglia? Che ci provino"

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaIl presidente russo Putin incontra i capi dei partiti della Duma di Stato
Il presidente russo Putin incontra i capi dei partiti della Duma di Stato - Sputnik Italia, 1920, 07.07.2022
Seguici suTelegram
Nel corso di un incontro con i capi politici dei partiti rappresentati alla Duma di Stato, il presidente russo Vladimir Putin ha avvertito l'Occidente.
Putin ha sottolineato che la guerra nel Donbass è stata scatenata dall'Occidente collettivo, sostenendo il colpo di stato armato anticostituzionale in Ucraina nel 2014, e poi incoraggiando il genocidio del popolo del Donbass, e che le dichiarazioni dell'Occidente che vogliono combattere fino all '"ultimo ucraino" sono una tragedia per tutti gli ucraini, ma è probabile che questo sia inevitabile.
"Oggi sentiamo che vogliono sconfiggerci sul campo di battaglia, beh, cosa posso dire, che ci provino"
Parlando dell'operazione speciale in Ucraina durante un incontro con i leader delle fazioni della Duma di Stato, Putin ha affermato che "la Russia non ha ancora iniziato a fare nulla di serio"
Allo stesso tempo, il presidente russo ha osservato che la Russia non rifiuta i colloqui di pace sull'Ucraina, ma più tardi inizieranno, più difficile sarà trovare un accordo.
"L'Occidente sta cercando di imporre al mondo intero il modello del liberismo totale e del proibizionismo estremo, inclusa la famigerata cultura della cancellazione. Ma la verità e la realtà è che i popoli della maggior parte dei paesi non vogliono una tale vita e un tale futuro. Ambiscono ad una sovranità sostanziale e reale. E sono semplicemente stanchi di inginocchiarsi, umiliarsi di fronte a coloro che si considerano eccezionali. E anche a scapito di servire i loro interessi"

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала