Wall Street Journal: 59 miliardi $ le perdite delle società occidentali che hanno lasciato la Russia

© AFP 2022 / Nicolas AsfouriMcDonald's
McDonald's  - Sputnik Italia, 1920, 10.06.2022
Seguici suTelegram
Le imprese occidentali hanno perso più di 59 miliardi di dollari a seguito della riduzione delle loro attività in Russia. Questa stima è stata fornita dai ricercatori della Yale University, riporta il Wall Street Journal.
Secondo i ricercatori statunitensi, le perdite interessano un ampio insieme di settori, dalle compagnie petrolifere ai rivenditori e alle compagnie di navigazione. Ad esempio la società americana Exxon Mobil ha subito una perdita di 3,4 miliardi di dollari dopo il ritiro dai progetti di petrolio e gas nell'Estremo Oriente e la più grande azienda di birra del mondo Anheuser-Busch InBe ha perso circa 1,1 miliardi a seguito della vendita del suo business in Russia.
Come hanno notato gli esperti, alcune imprese ritengono che smetteranno di ricevere entrate dai loro asset nella Federazione Russa anche prima di lasciare definitivamente il mercato russo.
Ad esempio la compagnia energetica britannica BP ha perso circa 25,5 miliardi di dollari, di cui 13,5 miliardi sono azioni di Rosneft.
I ricercatori dell'Università dell'Indiana hanno studiato contemporaneamente l'impatto a breve termine degli annunci delle aziende sul ritiro dal mercato russo. La loro analisi ha mostrato che gli investitori "hanno punito" le società statunitensi per aver lasciato la Russia e le società non americane per essere rimaste.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала