Lavrov annuncia la piena disponibilità da parte russa a rilasciare garanzie per lo sblocco dei porti

© Ufficio Stampa Ministro degli Esteri russo / Vai alla galleria fotograficaSergey Lavrov, ministro degli Esteri della Federazione Russa
Sergey Lavrov, ministro degli Esteri della Federazione Russa - Sputnik Italia, 1920, 08.06.2022
Seguici suTelegram
Il Ministro degli Esteri Lavrov, intervenuto in occasione di una conferenza stampa congiunta in Turchia con il suo omologo turco Cavusoglu, riferisce che "Mosca è pronta in un modo o nell'altro a rilasciare garanzie di sicurezza per l'esportazione di grano attraverso i porti del Mar Nero".
Sergey Lavrov riferisce che la Russia è "pronta" ad offrire garanzie di sicurezza per l'esportazione di cereali dai porti del Mar Nero.
L'annuncio in occasione di una conferenza stampa che ha avuto luogo oggi tra i due ministri degli Esteri di Russia e Turchia.
"Garantiamo la sicurezza di questo tipo di rotte e garantiamo che quando e se l'Ucraina procederà allo sminamento e consentirà il ritiro delle navi dai suoi porti, non utilizzeremo questa situazione nell'interesse dell'operazione militare speciale in corso", ha affermato Lavrov.
Il ministro ha poi sottolineato che queste sono "garanzie del presidente della Russia" e ha notato la disponibilità a "registrarle in un modo o nell'altro".
Recentemente l'Onu aveva lanciato l'allarme sulla minaccia di una crisi alimentare mondiale a causa di una carenza di grano e altri cereali, con l'Occidente che aveva accusato la Russia di contrastare le forniture dall'Ucraina ai mercati mondiali. Mosca aveva prontamente rimandato al mittente tali accuse.
Allo stesso tempo Kiev, cui è stato recentemente attribuito un incendio doloso delle provviste di grano a Mariuopol, aveva creato non pochi problemi alle esportazioni rilasciando mine nel Mar Nero.
Lo stesso presidente russo Vladimir Putin ha fatto notare che "non ci sono ostacoli all'esportazione di grano" e che "la Russia non interferisce", sottolineando come tutto dipenderà dallo sminamento o meno dei porti da parte del governo di Kiev.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала