- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

Turchia, Russia, Ucraina e Onu discuteranno meccanismo di controllo per uscita navi con grano

© AP Photo / Burhan OzbiliciIl ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu
Il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu - Sputnik Italia, 1920, 02.06.2022
Seguici suTelegram
Il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ha affermato che in una riunione tecnica nei prossimi giorni, Turchia, Russia, Nazioni Unite e Ucraina discuteranno ad Istanbul la creazione di un meccanismo per controllare la partenza delle navi che trasportano grano dal Mar Nero.
In precedenza Cavusoglu ha affermato che l'Onu ha una proposta: creare un gruppo di contatto quadrilaterale (Russia, Ucraina, Turchia, Onu) per l'uscita delle navi con grano dai porti ucraini. Secondo il capo della diplomazia di Ankara, la Turchia in linea di principio ha dato parere favorevole ed è nata l'idea di condurre una riunione tecnica.
"Da un lato, cerchiamo di far sedere le parti al tavolo dei negoziati, dall'altro proviamo a creare un corridoio sicuro con lo sminamento per l'uscita via mare delle navi con il grano ucraino. Noi, l'Onu, la Turchia, la Russia e l'Ucraina, lavoriamo in questa direzione. Riceviamo richieste da Paesi che vogliono unirsi a questo processo. Non c'è concorrenza, ma tutti vedono la Turchia come un Paese chiave, abbiamo ottenuto la fiducia delle parti. Pertanto creeremo un centro ad Istanbul, discuteremo di questo meccanismo in una riunione tecnica nei prossimi giorni", ha detto Cavusoglu parlando agli studenti dell'Università Osmangazi di Eskisehir.
Come affermato in precedenza dal ministero degli Esteri russo, Mosca non crea ostacoli all'esportazione del grano ucraino, tuttavia sono sorti problemi logistici per colpa di Kiev, dal momento che l'esercito ucraino ha minato i porti.
Il ministero degli Esteri russo ha aggiunto che "i discorsi sul presunto blocco della Russia dell'esportazione di grano ucraino nei porti del Mar Nero e sul conseguente deficit nel mercato del grano non sono altro che speculazioni".
Un ex lavoratore del porto di Odessa ha riferito ai media russi che l'Ucraina esporta riserve di grano dagli impianti di stoccaggio nel porto di Odessa attraverso rotte alternative sotto la pressione dell'Unione Europea, nonostante la minaccia di deficit di grano all'interno del Paese.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала