Lavrov: la Russia non cerca un cambio di regime in Ucraina

© Ufficio Stampa Ministro degli Esteri russo / Vai alla galleria fotograficaSergey Lavrov, ministro degli Esteri della Federazione Russa
Sergey Lavrov, ministro degli Esteri della Federazione Russa - Sputnik Italia, 1920, 19.04.2022
Seguici suTelegram
Il ministro degli Esteri russo ha sottolineato che il popolo ucraino dovrà decidere da solo il proprio destino.
Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha dichiarato questo martedì che Mosca non ha intenzione di premere per un cambio di regime a Kiev.
"Non cambieremo il regime in Ucraina (...) lo abbiamo ripetuto più volte, vogliamo che gli ucraini decidano da soli come vogliono vivere", ha detto Lavrov nella sua intervista con l'emittente India Today.
Il diplomatico ha sottolineato che la Russia non aveva altra scelta che avviare l'operazione in atto, poiché le forze ucraine avevano intensificato gli attacchi nel Donbass, provocando evacuazioni di massa di civili dalla regione e costringendo le Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk a chiedere l'aiuto di Mosca.
Lavrov ha dichiarato che è iniziata una nuova fase dell'operazione, ma ancora una volta ha affermato che i russi stanno prendendo di mira solo le infrastrutture militari ucraine.
La Russia ha lanciato la sua operazione speciale a febbraio, con l'obiettivo di fermare le azioni che da 8 anni a questa parte il regime di Kiev conduce contro la popolazione del Donbass.
Il presidente Vladimir Putin ha definito il conflitto, che ha causato migliaia di vittime, un genocidio, e ha sottolineato che gli obiettivi della Russia sono la de-nazificazione e la smilitarizzazione dell'Ucraina.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала