- Sputnik Italia, 1920
La situazione in Ucraina
La Russia ha lanciato un'operazione speciale in Ucraina il 24 febbraio dopo che le Repubbliche del Donbass hanno chiesto aiuto a causa dei continui attacchi delle forze di Kiev.

USA forniranno all'Ucraina ancora più Intelligence e mezzi pesanti nel prossimo futuro

© AP PhotoMissili anticarro americani Javelin in Ucraina
Missili anticarro americani Javelin in Ucraina - Sputnik Italia, 1920, 14.04.2022
Seguici suTelegram
La Casa Bianca ha annunciato che invierà altri 800 milioni di dollari in armi aggiuntive a Kiev, tra cui artiglieria e mezzi corazzati per il trasporto di personale ed elicotteri, per aiutare le forze ucraine a respingere una presunta offensiva russa nell'est del paese.
L'amministrazione Biden sta ampliando l'intelligence che fornisce alle forze ucraine in modo che possano prendere di mira le truppe russe nel Donbass e in Crimea, come parte di un cambiamento nel sostegno degli Stati Uniti che include anche un nuovo pacchetto di assistenza alla sicurezza con armi più potenti, ha riferito mercoledì il Wall Street Journal.
Secondo funzionari interni alle questioni della Casa Bianca, cui tuttavia è stato mantenuto l’anonimato, la scorsa settimana sarebbe stata presa la decisione di aumentare la cooperazione dell'intelligence per aiutare l'esercito ucraino a comprendere meglio il movimento delle truppe russe al fine di colpirle con artiglieria, attacchi di droni e altre armi, comprese quelle fornite dagli Stati Uniti.
Secondo la nuova strategia, tuttavia, gli Stati Uniti si asterrebbero dal fornire informazioni che consentirebbero agli ucraini di colpire obiettivi sul territorio russo, un vincolo imposto da Washington per ridurre la possibilità che il conflitto si diffonda ulteriormente, secondo il rapporto.
"Con l'evolversi del conflitto, continuiamo ad adeguarci per garantire che gli operatori abbiano la flessibilità di condividere informazioni dettagliate e tempestive con gli ucraini", afferma anonimo funzionario dell'intelligence statunitense nel rapporto.
Inoltre, l'ufficio del direttore dell'intelligence nazionale Avril Haines avrebbe prodotto una guida per la condivisione dell'intelligence per le agenzie di spionaggio statunitensi, mentre l'ufficio del Segretario alla Difesa ha pubblicato una guida parallela per le operazioni militari.
I precedenti accordi di intelligence degli Stati Uniti furono messi in atto quando funzionari americani predissero che una delle direzioni dell'operazione militare speciale russa sarebbe stata quella di prendere di mira Kiev.
Il rapporto rilevava che - all'epoca - l'amministrazione Biden era preoccupata per il rischio di un'escalation delle tensioni con Mosca. E a quanto pare, a partire da ora, la decisione della Casa Bianca di condividere più informazioni e fornire artiglieria segnala un cambiamento nell'approccio degli Stati Uniti al conflitto, e arriva dopo che Kiev ha ripetutamente richiesto carri armati, aerei e altri armamenti pesanti agli Stati Uniti e Partner della NATO per settimane.
In precedenza, secondo il rapporto, gli Stati Uniti avrebbero condiviso informazioni con l'Ucraina sulle capacità russe nelle repubbliche separatiste del Donbass e in Crimea, ma si sono fermati prima di condividere i dati di mira che avrebbero consentito all'esercito di Kiev di intraprendere un'azione offensiva per cercare di rivendicare le terre.
Secondo quanto riferito, le fonti hanno notato che, alla luce della prevista ripresa dei combattimenti, sono stati i legislatori repubblicani a premere affinché ulteriori informazioni venissero fornite a Kiev, spingendo l'amministrazione a rivalutare gli accordi di condivisione delle informazioni.

Il nuovo pacchetto di armi letali statunitensi all’Ucraina

Questo nuovo pacchetto di armamenti di Biden rappresenta la prima volta in cui gli Stati Uniti schierato la propria artiglieria in Ucraina. Secondo quanto riferito, gli Stati Uniti dovranno istruire gli ucraini su come utilizzare i 18 obici da 155 mm e le 40.000 munizioni di artiglieria fornite. Secondo il Pentagono, molto probabilmente questo addestramento sarà svolto da personale statunitense già di stanza nell'Europa orientale.
FGM-148 Javelin - Sputnik Italia, 1920, 13.04.2022
La situazione in Ucraina
Ucraina non può garantire lo stoccaggio sicuro delle armi fornite dalla NATO - min. Esteri russo
Si dice che un totale di 200 veicoli corazzati M-113, 100 Humvee, due radar per rilevare la fonte del fuoco dell'artiglieria nemica, due radar di osservazione aerea, mine antiuomo Claymore e apparecchiature di protezione per la guerra chimica e biologica siano tra le dotazioni pronte per l’Ucraina.
Secondo quanto riferito, gli Stati Uniti stanno anche trasferendo navi da guerra senza pilota, che dovrebbero essere ampiamente utilizzate per compiti di ricognizione, anche se alcuni funzionari hanno ipotizzato che gli ucraini possano equipaggiarle per colpire obiettivi in ​​mare, secondo i media statunitensi.
Anche undici elicotteri cargo Mi-17 di fabbricazione russa farebbero parte dell'ultimo pacchetto di supporto. Nel 2021, gli ucraini avevano già ricevuto cinque elicotteri Mi-17.
Le nuove capacità fornite, secondo Biden, sarebbero "su misura per l'assalto più ampio che ci aspettiamo che la Russia lancerà nell'Ucraina orientale".
Secondo le dichiarazioni, la Russia sta ridistribuendo soldati nel sud e nell'est dell'Ucraina, poiché la prima fase della sua operazione militare speciale, la riduzione della capacità di combattimento delle truppe ucraine, è stata ufficialmente riconosciuta come completa. La tregua nelle ostilità è stata colta dall'Ucraina per aumentare le sue richieste all'Occidente di ulteriori armamenti e sanzioni contro la Russia.
Migliaia di cannoni anticarro Javelin, sistemi antiaerei Stinger e altre armi letali sono già stati forniti dall'amministrazione Biden. Gli Stati Uniti, d'altra parte, hanno posto fine alla consegna di aerei da combattimento all'Ucraina, cosa che secondo la Casa Bianca avrebbe potuto indurre la Russia a considerare gli Stati Uniti belligeranti nel conflitto. Ha anche rifiutato di soddisfare le richieste dell'Ucraina che gli Stati Uniti e i paesi della NATO imponessero una no-fly zone sul paese.
Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала