Medvedev: con l'adesione di Svezia e Finlandia alla NATO la Russia avrà più avversari

© Sputnik . Екатерина Штукина / Vai alla galleria fotograficaDmitry Medvedev, vice presidente del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa
Dmitry Medvedev, vice presidente del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa - Sputnik Italia, 1920, 14.04.2022
Seguici suTelegram
Mercoledì, il quotidiano svedese Svenska Dagbladet ha riferito che il primo ministro Magdalena Andersson intende presentare una domanda per l'adesione del suo paese alla NATO nel giugno di quest'anno.
Il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev ha affermato che dopo l'adesione di Svezia e Finlandia alla NATO, la Russia avrà più avversari ufficialmente registrati.

"Svezia e Finlandia stanno discutendo la possibilità di aderire alla NATO con serietà bestiale. La stessa alleanza è pronta ad accettarli il più presto possibile e con una procedura burocratica minima", ha scritto Medvedev sul suo canale Telegram.

Medvedev ha osservato che se Svezia e Finlandia aderiranno alla NATO, la lunghezza dei confini terrestri dell'alleanza con la Federazione Russa sarà più che raddoppiata.
"Naturalmente, questi confini dovranno essere rafforzati. Sarà necessario rafforzare in maniera seria il raggruppamento delle forze di terra e della difesa aerea, schierare forze navali significative nel Golfo di Finlandia", ha aggiunto Medvedev.
Con l'adesione di Svezia e Finlandia alla NATO non si potrà più parlare di uno status non nucleare del Baltico, sostiene Medvedev.

"In questo caso, non sarà più possibile parlare di uno status non nucleare del Baltico: l'equilibrio deve essere recuperato. Finora la Russia non ha adottato tali misure e non le avrebbe adottate", ha scritto il funzionario.

Notizie
0
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала